Uccidono di botte un giovane balbuziente e fanno il video

lunedì 20 Agosto 16:40 - di

Lo hanno massacrato di botte e poi lo hanno ucciso, il tutto mentre riprendevano la scena con un cellulare. Come riporta il Messaggero, è successo a Beriozovsky, cittadina degli Urali, dove un branco di ragazzini fra i 13 e i 16 anni ha ucciso un 20enne balbuziente attirandolo con la scusa di una bevuta collettiva. Il giovane, Dmitri Rudakov, a causa della balbuzie non aveva molti amici ingenuamente ha acconsentito e ha seguito i ragazzi in un luogo appartato. Per lui è stato fatale.

Balbuziente ucciso dal branco, le proteste

Il branco, formato da cinque ragazzini in tutto, lo ha costretto a spogliarsi e sdraiarsi in terra. Poi hanno iniziato a picchiarlo mentre un membro del gruppo, 13enne, riprendeva la scena con il telefonino. In un vero e proprio eccesso di violenza alcuni dei ragazzini hanno iniziato a saltare sul capo di Rudakov, che è morto a causa dei traumi cranici subiti. Fermati dalla polizia, i ragazzini si sono giustificati dicendo che credevano Rudakov fosse un “tossicodipendente”. La cittadina è rimasta scovolta per la violenza, i cittadini sono scesi in piazza per protestare e chiedere alle autorità del posto giustizia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • RICCARDO AMARA 21 Agosto 2018

    cosa meritano …. un premio?