Terremoto in Indonesia, si scava tra le macerie. Bilancio drammatico (video)

lunedì 6 Agosto 11:37 - di

È salito a 142 il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo 7.0 che ha colpito l’isola di Lombok, in Indonesia. Lo ha annunciato Rosiady Sayuti, funzionaria dell’amministrazione provinciale di Nusa Tenggara Occidentale all’emittente televisiva Metro. Il terremoto, che si è verificato a una profondità di dieci chilometri, è stato avvertito anche a Bali, l’isola vicina e la più turistica dell’arcipelago del sud-est asiatico, ed è stato seguito da diverse scosse di assestamento che hanno provocato nuove scene di panico. La maggior parte delle vittime si trova nella zona montagnosa nel nord di Lombok, lontano dai principali siti turistici a sud e ad ovest dell’isola. Secondo quanto ha reso noto la Farnesina, non ci sarebbero italiani coinvolti.

Indonesia, 900 turisti evacuati

Circa 900 turisti tra indonesiani e stranieri stanno lasciando le piccole isole di Gili vicino, a nord ovest della costa di Lombok. “In 200 hanno già abbandonato le tre isole e “ce ne sono ancora circa 700 in attesa di evacuazione”, ha detto il portavoce dell’agenzia nazionale per la gestione delle calamità, Sutopo Purwo Nugroho. Molti hotel dell’isola, frequentata da turisti occidentali per le spiagge bianche e la barriera corallina, sono danneggiati dal forte sisma seguito da un allarme tsunami.

Rasa al suolo una moschea

Il terremoto ha raso al suolo una moschea di due piani dove la gente del posto stava pregando, ma i soccorritori non sono ancora stati in grado di recuperare le vittime. Il portavoce della National Disaster Management Agency, Sutopo Nugroho, spiegando che i fedeli stavano tenendo una sessione di preghiera serale quando il violento sisma ha colpito l’isola. «Molto probabilmente ci sono vittime ma i corpi non sono stati recuperate perché non ci sono le attrezzature» per sollevare le macerie, ha detto Nugroho. Migliaia di case e altri edifici sono stati danneggiati nel terremoto, costringendo i residenti a cercare rifugio altrove. I distretti di North Lombok, East Lombok e Mataram sono stati i più colpiti, ha detto Nugroho, aggiungendo che la maggior parte delle vittime «è morta dopo essere stata colpita dalle macerie cadute dagli edifici».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )