Profughi protestano davanti alla Prefettura di Vicenza: “Vogliamo Sky”

giovedì 9 agosto 14:46 - di Carlo Marini

Hanno inscenato una manifestazione di protesta davanti ai cancelli della Prefettura di Vicenza per lamentarsi del trattamento riservato loro della Onlus che li ospita (l’ente religioso San Paolo). In quelle che un tempo erano stanze riservate a religiosi e a seminaristi manca l’aria condizionata e sulle tv del centro di accoglienza non si vede Sky. Proprio così. I religiosi vicentini non hanno fatto l’abbonamento con l’emitttente satellitare e quindi gli ospiti scampati alle guerre e alle caresstie sono in ambasce perché non possono vedere le partite di calcio e il campionato di Serie A. I profughi africani (una ventina in tutto i promotori della protesta) hanno sollecitato anche l’ottenimento della carta d’identità. Un documento che consentirebbe loro di usufruire di tutti i servizi offerti dal Comune di Vicenza, ma sul quale il Viminale vorrebbe dare una stretta. Di fatto si andrebbe a regolarizzare un cittadino del quale si ignorano identità e spesso anche la nazionalità. Il tutto con gravi rischi anche di ordine pubblico.

Le richieste: “Sky, aria condizionata in stanza e carta d’identità”

La notizia della protesta dei profughi è stata data da tutti i quotidiani locali e dai principali siti d’informazione di Vicenza. Ma è soprattutto la motivazione della protesta (tv satellitare e aria condizionata) che va a cozzare con l’identikit del profugo che viene qui per salvarsi la vita da condizioni disperate. E cozza anche con certi paralleli tra i nostri connazionali che andavano a lavorare in miniera in Belgio (vedi i nostri emigranti di Marcinelle) e i profughi che oggi affollano i nostri centri di accoglienza.

Bizzotto: “I profughi che vogliono Sky tornino in Africa”

«I clandestini presunti profughi di Vicenza che protestano in Questura perché pretendono di avere Sky per vedere le partite di calcio, meritano di tornare in Africa di corsa – commenta Mara Bizzotto, capogruppo della Lega al Parlamento Europeo.  Questi personaggi, tutti richiedenti asilo politico da anni (alcuni hanno persino presentato ricorso in tribunale dopo che la loro domanda è stata bocciata), devono capire che la pacchia è veramente finita e che possono tranquillamente tornare a casa loro senza nessuna possibilità di rimettere piede in Italia», ha dichiarato Richiedenti asilo vogliono Sky e protestano in questura, Bizzotto dice esplicitamente: «Tornino in Africa. Altro che proteste e manifestazioni: questa gente, che è mantenuta dallo Stato con colazione, pranzo e cena gratis, che non lavora e che passa le giornate a bighellonare, va rimpatriata il prima possibile – continua l’eurodeputata Bizzotto – Si è mai visto al mondo che chi scappa veramente dalla guerra protesti perché non vede le partite di calcio su Sky? Siamo seri: le sceneggiate di questi falsi profughi di Vicenza sono l’ennesima presa in giro verso milioni di italiani in difficoltà che non sanno come arrivare alla fine del mese e che mai si sognerebbero di protestare per avere l’abbonamento a Sky»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • angelo 15 agosto 2018

    ho una età avanzata e lavoro pwe potere pagare l’affitto eil vivere decentemente.Nel mio buget non può rientrare SKY e così non l’ho attivato.Questi mancia pane a tradimento, mantenuti da noi e copetri dalla sinistra buonista pretendono SKY. Salvini provveda a rimpatriarli nel più breve tempo possibile perchè io che ancora lavoro li debbo mantenere e loro fanno anche delle richieste assurde.

  • stefano 12 agosto 2018

    gli darei un bonus aereo x tornare in africa e quando sono sopra il mare li farei scendere al volo senza paracadute altro che sky

  • ATTILIO 10 agosto 2018

    Richiedenti asilo, ma perchè non andate a raccogliere pomodori o patate per pagarvil soggiorno, epoi ve ne tornate a casa vostra, visto che qui non trippa per gatti a noi, figuriamoci per voi che nessuno vi ha mai cercato, oppure, visto che quasi tutti parlate il francese, fatevi mantener da micron, di gente come voi ne ha già tanta, un centinaio in più cosa vuoi che sia.

  • otto 10 agosto 2018

    loro vogliono Sky Io voglio che se ne tornino a casa loro. Qui già non c’è lavoro o poco x gli Italiani, dobbiamo pure mantenere questi ( non Tutti ) ma una buona parte sono delinquenti… Lo riscontriamo tutti i sacrosanti giorni.. Pure la sinistra omofoba razzista colonialista negriera anti Italiana ogni giorno invece di incarcerare sbarcanti clandestini delinquenti li libera come sfregio x gli Italiani.

  • paolo mario Pieraccini 10 agosto 2018

    Sono proprio loro quelli che dovrebbero pagarci le pensioni?

  • gianni 10 agosto 2018

    be’ qui non possiamo dargli tutti i torti… se devono buscarsi la rai…

  • Ruggero 10 agosto 2018

    Mi rivolgo all’autore dell’articolo. Come fa a definirli profughi se non conosce generalità e provenienza?

  • zeno 10 agosto 2018

    basta uscire per strada e alzare la testa.. a voglia di sky, e anche gratis

  • FABIO MASSIMO PURGATORIO 10 agosto 2018

    STRADACCORDO CON ROLANDO….SANI PRINCIPI!!!

  • E SIMONE VICENZO 10 agosto 2018

    BISOGNERA’ RIMANDARLI IN AFRICA,NEL LORO PAESE DI ORIGINE CHE,PURTROPPO,NON SI CONOSCE PEFRCHE’ ESSI,GIUNTI IN ITALIA CON I BARCONI O ATTRAVERSANDO CLANDESTINAMENTE IL CONFINE VIA TERRA HANNO DATO UNA IDENTIFICAZIONE DIVERSA. NON SONO POCHI QUELLI CHE RIMASTI DA ANNI IN ITALIA E SONO RIUSCITI AD INTEGRARSI ATTRAVERSO IL LAVORO ,OGGI DENUNCIANO DI ESSERE DI NAZIONALTA’ DIVERSA.. OCCORRE,QUINDI DARE LORO UN BONIFICO E ACCOMPAGNARLI FINO ALA FRONTIERA E,POI,METTERE CONTROLLI MOLTO PIU’ SEVERI E NON COME I CORROTTI DI OGGI.

  • Giovanni Vuolo 10 agosto 2018

    IL MIO PENSIERO VA A TANTI ITALIANI CHE CONTINUANO AVIVERE IN CONDIZIONI DI ESTREMO DISAGIO AI QUALI, OLTRE A SKY, MANCA PROPRIO LA TELEVISIONE !!!!!

  • Gran Turco 10 agosto 2018

    DITELO A SALVINI SKY VE LO RPOCURA LUI.

  • RICCARDO AMARA 10 agosto 2018

    Perché non gli date anche Champagne e Caviale!!???

  • pietro meucci 10 agosto 2018

    Purtroppo non posso commentare perché rischierei 20 anni di galera. P.S. Naturalmente inflitti dal puntuale magistrato rosso.

  • Giuseppe Forconi 10 agosto 2018

    A casa della boldrini c’e’ Sky, dategli l’indirizzo. Siamo diventati matti? Il Viminale vorrebbe dare una stretta?? Ma cosa aspetta Salvini ad effettuare i totali rimpatri di questa gente ?

    • Jolanda C. 10 agosto 2018

      Bene, buona idea Pino 007! Santa boldrini pro zingari, africani e teppe varie, potrebbe spalancare le porte di casa sua e far godere di SKY anche questi poveri ragazzi bighelloni, che a parte svaghi tipo spaccio, aggressioni, furti e violenze, non possono avere altro di cui sollazzarsi….porelli!

  • Angela 10 agosto 2018

    Queste notizie sono talmente surreali da non sembrare neanche vere…eppure è la cruda verità,questi vengono da noi e spadroneggiano con l’aiuto di sinistri buonisti falsi e ipocriti,BASTA!!!rimandiamoli di corsa a casa loro.

  • Laura 52 10 agosto 2018

    Questa è gente che mai si integrerà in Italia! Gli manca la cultura del lavoro! Da quando nascono a quando muoiono, c’è sempre qualcuno che li mantiene! Ho quasi 70 anni, e già quando andavo all’asilo le suore raccoglievano riso, pasta e scatolame per i ‘poveri bimbi africani’! Mandargli un po’ di vanghe e insegnargli a lavorare la terra no? Oramai li manteniamo, a casa loro o nostra, da generazioni! BASTA!!!

  • Silvia 10 agosto 2018

    La piscina ancora non l’hanno chiesta?

  • Giusepoe 10 agosto 2018

    Questi non scappano dalla guerra sono solamente Lazzaroni e Mantenuti ….Rimandateli al loro paesello

  • lucio 9 agosto 2018

    SKY? a sbadilare della ghiaia dalla mattina alla sera e manganellate

  • Giuseppe Tolu 9 agosto 2018

    Passino pure da me, vi faccio vedere io Sky gratis. Volete vedere le partite? Certo, partite, ma partite però, e alla svelta

  • 9 agosto 2018

    Ma che siete diventati i più c***** di Europa??? Usate di più il manganello!!!

  • In evidenza