Milano, minorenne fugge dalla comunità: violentata da un cingalese

mercoledì 29 Agosto 18:05 - di

Una ragazzina congolese è stata violentata a Milano e il suo aggressore è stato arrestato in poche ore dalla polizia. Si tratta di un uomo originario dello Sri Lanka di 39 anni, con cui la giovane aveva mangiato una pizza e bevuto una birra nei pressi del Naviglio della Martesana. Sempre in zona, si sarebbe consumata la violenza, poi raccontata dalla ragazza alla coppia di genitori adottivi, che hanno presentato denuncia in questura. La ragazzina è stata adottata da una famiglia italiana e successivamente affidata alle cure di una comunità. E proprio dalla comunità si è allontanata la scorsa notte, una fuga che si era già verificata in altre occasioni in passato. Gli agenti sono riusciti a rintracciare l’uomo in poco tempo perché i due si erano scambiati i numeri di telefono. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Questura e riportato dall’agenzia Ansa, la giovane dopo essere scappata dalla comunità a cui era affidata, ha preso un autobus ed è arrivata in via Padova, nella zona nord-orientale della città, dove ha incontrato un gruppo di cittadini cingalesi con cui ha comperato delle pizze e delle birre. Con uno di questi si è poi recata nella zona dei Navigli, dove avrebbe subito la violenza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )