Le torture ai migranti nei lager libici? Dite al Papa che le immagini sono false

mercoledì 29 agosto 12:35 - di Davide Ventola

Molte delle immagini che sono state mostrate a Papa Francesco sulle torture ai migranti in Libia sono fasulle. Avete letto bene: Jorge Bergoglio è stato ingannato. Gli hanno mostrato roba vecchia, che circola sul web da oltre un anno e proveniente addirittura dalle carceri nigeriane. Non dai lager libici, come vuole far credere la propaganda cattocomunista. La suggestione, maldestramente sostenuta persino dal quotidiano dei Vescovi Avvenire, è che foto e video si riferiscano a migranti africani rimandati indietro dall’Italia dello xenofobo governo Salvini-Di Maio. Peccato che le immagini siano in circolazione sul web dall’agosto 2017, quando al ministero dell’Interno c’erano il rassicurante Marco Minniti e il cattolicissimo Paolo Gentiloni. All’epoca Avvenire non scriveva una riga contro quel governo e non prendeva posizione contro il Viminale. Come mai? Come mai a Papa Bergoglio le immagini non sono state mostrate un anno fa? La risposta sarebbe imbarazzante per tutti.

Al Papa hanno mostrato questa foto dicendo che sono migranti in Libia. In realtà, sono criminali arrestati in Nigeria

Al Papa hanno mostrato questa foto dicendo che sono migranti in Libia. In realtà, sono criminali arrestati in Nigeria

Il video mostra migranti e criminali comuni nigeriani

Prendiamo quindi le foto che vedete in circolazione Basta fare una piccola ricerca sul web per scoprire che alcune immagini sono riferite addirittura a dei criminali nigeriani arrestati nel loro Paese. Non c’entrano niente i mercanti di schiavi libici. Che la Libia sia invece terra di schiavismo, dove le persone vengono cedute al prezzo di un televisore o di un motorino, è storia tristemente risaputa da molti anni. Sin dai tempi di Gheddafi. E l’inchiesta del novembre 2017 realizzata dalla Cnn, quando Salvini e Di Maio erano all’opposizione del governo italiano, è ancora consultabile on line.

La foto è in Rete da oltre un anno, ma viene mostrata al Papa solo ora. Come mai?

La foto è in Rete da oltre un anno, ma viene mostrata al Papa solo ora. Come mai?

Sui migranti schiavi il Papa è stato tratto in inganno

«Il pontefice – ha scritto il quotidiano Avvenire – in silenzio ha osservato quei drammi, prima solo raccontati dalle cronache, ora visibili agli occhi… Il Papa non ha visto solo il dolore, lo spavento, il pianto di chi subisce. C’è anche la smorfia dell’essere umano dalla faccia normale, che in un istante svela un’altra natura. E percuote, sadico e spietato, per gusto e per denaro. Per intimorire gli schiavi e le schiave». Per questo, concludeva l’articolo «il Papa, alludendo a chi vorrebbe i respingimenti, aveva detto che prima di “mandarli indietro si deve pensare bene”». Magari si deve pensare bene anche prima di mostrare video tarocchi al Papa.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • FAUSTO 5 settembre 2018

    IN ITALIA ARRIVANO GIOVANI AITANTI, IN PERFETTA FORMA FISICA, NON HANNO SUBITO NE’ FAME NE’ TORTURE, SONO TUTTI VESTITI ALL’ULTIMA MODA, ED IMMEDIATAMENTE HANNO TELEFONINO, BICI BIANCHERIA DI BUCATO E SERVITI DI BARBA E CAPELLI. AI NOSTRI PENSIONATI LO STATO DOVREBBE DARE LO STESSO TRATTAMENTO E RIMANDARE A CASA LORO I MIGRANTI. INCOMINCIAMO DAI TUNISINI, MAROCCHINI, ALGERINI, RUMENTI, MOLDAVI, ETC. RIPULIAMO LE CARCERI ED IL NOSTRO PAESE.

  • Stefano Cattaneo 30 agosto 2018

    Alcune immagini saranno false, comunque Non mi sembra il caso di metterci a fare gli avvocati non retribuiti dei barbari islamici libici.
    La battaglia deve essere: L’Europa e l’Italia impongano la civiltà ai Barbari, e Dalla Libia si ottenga L’obbiettivo di partenze zero, o immediato respingimento nella medesima se qualcuno riuscisse a violare il blocco.
    Stefano Cattaneo

  • mario galletti 30 agosto 2018

    siamo alle comiche. Certo che visto il trattamento gli spacciatori che prendiamo dovrebbero scontare la pena nel loro Paese e non essere lasciati liberi come è successo a Milano.

  • Francesco Desalvo 30 agosto 2018

    A queste falsificazioni ci siamo abituati, esempio: per anni ci hanno fatto il lavaggio del cervello che Assad era un criminale, lanciatore di gas nervini, eccetera.
    Direttamente da cristiani Siriani fuggiti e che ora stanno rientrando si scopre che con Assad c’era libertà di religione, con l’ISIS persecuzione torture, uccisioni (e false notizie di lancio di gas), ora che è tornato a comandare Assad (con l’aiuto dei russi) stanno rientrando, ma purtroppo trovano un cumulo di rovine. Tutto quanto sapeva di cristiano è stato distrutto, perché così comanda Allah.

  • Valter Lazzari 30 agosto 2018

    Fake news clamorosa e vecchia come il cucco…!!!! Ma alla sinistra scuola del KGB il famigerato Capo BERIA insegnava che il segreto della propaganda contro il nemico é ” importante infangare ed ancora infangare, non ha alcuna importanza che sia vero, l’ultimo pensiero, …MA ALLA FINE, COMUNQUE, QUALCOSA DEL FANGO SCHIZZATO..SEMPRE RIMANE!!!!!! MA pare che ci sia gente stravolta dall’odio desiderosa di bersi qualunque fake news…meglio se strampalata e assurda…!!!

  • Angela 30 agosto 2018

    La Chiesa si intenerisce davanti alle immagini tarocche dei migranti malmenati e non si è intenerita davanti ai terremotati che hanno perso tutto in Italia?che i corpi e gli occhi sgranati dei migranti fanno più effetto degli occhi tristi e infelici dei nostri concittadini?che le lacrime di un afriicano sono più dolorose di quelle di un nostro connazionale?intanto quelli che scappano “dalle guerre”ho visto che hanno una buona costituzione fisica e hanno anche un buon portafoglio visto che si possono permettere di pagare migliaia di euro,raccontano di subire torture…ma sappiamo tutti che chi viene arrestato e torturato difficilmente avrà la forza di scappare e pagare gli scafisti…ma quando lo capirà l’Europa che è tutta una presa in giro?ma se anche fosse che questi subiscono tutte ste torture e fuggono…perché non fuggono nella nazioni vicine?cioè in Africa ?lo spiego io il perché…perché dietro questi “poveri immigrati “c’è un’organizzazione criminale che guadagna milioni di euro e a noi Italiani ci tocca mantenerli e accudirli ,la Chiesa si preoccupasse dei cattolici… perché se continua così…la religione cristiana scomparirà sotto il peso dei tanti musulmani che ci stanno invadendo…ma io dico questo gente odia le donne,odia gli animali,odia la nostra cultura,la nostra religione,ha una cultura oscurantista,e noi dobbiamo accoglierli?e perché?

  • Gino Bonati 30 agosto 2018

    Certo che se la Chiesa dice bugie noi poveri mortali cosa siamo autorizzati a fare??????

  • ARTURO 30 agosto 2018

    e la signora boldrini non commenta? ed il dottor chiesa non commenta? e l’ombra…. martina non commenta? vergognatevi cattocomunisti falsi, ipocriti, compagni di merende, buonisti solo per mettervi in mostra dal momento che non vi prende in considerazione più nessuno.
    ed il grande macron con premiere nonna dame che dicono? chi ha rovinato tutto in libia? attenzione avete ormai tutti lo sterco già alla gola, e sta salendo ancora.

  • Riccardo Cristiani 30 agosto 2018

    vecchie o nuove commuovono e suscitano indignazione le immagini di uomini e donne vittime di torture quali pratiche indegne di appartenere al consorzio umano. Comunque immagini non censurate per la considerazione umanitaria della societyà. Immagini per contro censurate quando riguardano i piccoli emigrati lungo un viaggio di nove mesi, quando non interrotto prima nel grembo materno, ridotti in condizioni di crudeltà inumana

  • peppa 30 agosto 2018

    Ovvio che è tutta una messinscena. Anche le dichiarazioni dei migranti della Diciotti sono inventate. Ma credono che siamo proprio dei cretini? Il pd deve mettersi in testa che la maggior parte degli italiani, ormai si è svegliata!!!!!! Basta con queste infantili prese in giro.
    I preti, non è che sono cretini, sono anche loro complici. Tutta spazzatura di cui ci dobbiamo liberare!!!!! La chiesta che predicava Gesù non ha niente a che fare con questa chiesa!!!! Con l’accoglienza dei 100 migranti (che poi vorrei vedere quanto rimangono in vaticano a farsi mantenere….), la chiesa pensa di recuperare credibilità? Per quanto mi riguarda continua a schifarmi!!!!! Oltre a questo, che pensi alla spiritualità, e non si metta in mezzo agli affari di stato, come sta facendo ora con il ponte di Genova.

  • Marinella 30 agosto 2018

    Giornalisti,comunisti,sinistroidi,buonisti falsi, volete marciare su cose false come voi…..certo che la galera in Nigeria,Libia,e in tutti i paese fuori dall’Italia è veramente galera non un soggiorno in vacanza. In Italia prigione per assassini stupratori pedofili ecc è una barzelletta in più ci si mettono i giudici ( vuoi incapaci vuoi di comodo ) che potrebbero andare a fare un altro mestiere o addirittura smetterla di mangiare ……vergogna,vergogna,vergogna

  • giulio 30 agosto 2018

    Quello che ha visto il Papa è l’ultimo dei problemi, tanto il Papa è ideologico, crede alla “dottrina” prima che ai propri occhi.
    Il problema è che queste foto fanno il giro dei media ed hanno un impressionante rilievo. Ci ricordiamo il disastro che fece la foto manifestamente falsa di quel bambino presunto morto su una spiaggia in Turchia?
    Problema ancora più grave è che la violenza, il sadismo sono ampiamente diffusi in Africa: siamo sicuri di importare gli africani “buoni” mentre i “cattivi” restano in Africa a torturare i buoni? Siamo sicuri di non importare una “cultura” al cui confronto gli Inquisitori del Medioevo erano ragazzacci?
    A proposito, perché il Papa non ricorda mai i crimini commessi dall’Inquisizione e non chiede perdono in ginocchio? Trova più comodo lavare i piedi a qualche africano la vigilia di Pasqua? Alcune vittime sono tuttora giustamente molto arrabbiate, ad es. le Comunità Ebraiche. Glielo hanno detto chiaramente quando è andato a parlare di “fratellanza” e “convergenze dottrinali” alla Sinagoga di Roma.

  • rino 30 agosto 2018

    Sembra che in questa maledetta Italia non ci sia più nessuno in grado di governare, Papa compreso.
    La carità deve essere un fatto personale, una scelta responsabile in base alle proprie possibilità perché prima vengono la tutela di se stessi e dei propri familiari, alla fine si può fare la carità con quello che non è indispensabile. Il Vangelo non chiede più di questo. In Italia invece c’è la carità obbligatoria, decisa dalla stato, con i soldi nostri, su sollecitazione di chi vuole speculare e purtroppo anche della Chiesa. Il Papa, con tutto il rispetto, ci dovrebbe prima di parlare e contribuire alla rovina di questo paese.

  • ADRIANO AGOSTINI 30 agosto 2018

    Ne ero sicuro. Ma quante se ne inventano per farci prendere tutti gli immigrati che vengono da tutte le parti del mondo?

  • Silvia 30 agosto 2018

    In Italia aumenta sempre più la povertà, ma la sinistra e purtroppo anche la Chiesa non se ne preoccupano. Parlano sempre e solo di migranti anche inventando le notizie.

  • Aldo Barbaro 30 agosto 2018

    Questa è la prova provata che i “buonisti” alla Boldrini stanno facendo l’impossibile per ostacolare Salvini, l’unico politico che dopo tanti ani ha mostrato di avere i giusti attributi!

  • Aldous 30 agosto 2018

    Ma a carico di chi verranno messi i trasferiti a Rocca di Papa? Esempio, il servizio sanitario lo pagherà l’Italia o il Vaticano? Siamo stati imbrogliati dalla Chiesa?

  • Pino1° 30 agosto 2018

    La nigeria sa come dissuadere i criminali dal ripetersi ed espatriare in italia !
    L’Italia non sa come si devono trattare i delinquenti africani semplicemente perché non sa !
    Nemmeno il papocchio sa ? Eppure ha un servizio informazione mondiale; che fa ? Anche qui fa finta cattolicamente di non sapere caso per caso quale gli fa più comodo ? Le pietose foto scattate da fotografi pietosi, non hanno la didascalia che racconta per quali crimini vengono democraticamente
    puniti, altrimenti quelle donnine che hanno sempre le bocca spalancata per dire ”poverini, ma che ti hanno fatto” starebbero zitte e dentro forse penserebbero che dovrebbero essere ammazzati !

  • Corrado Alescio 29 agosto 2018

    Le foto sono di Narciso Contreras 2017 (Vincitore del Premio Pulitzer)

  • Roberto 29 agosto 2018

    Quando la smetteranno di mostrare immagini fasulle a chi….. dovrebbe intervenire…

    • Marco F 29 agosto 2018

      Poi dicono ai sovranisti-populisti che diamo noi le fake news. Cattocomunisti da rinchiudere nei lager

      • raoul 1 settembre 2018

        19.10.2018
        APPUNTO! :))

  • lucio 29 agosto 2018

    Si perchè se anche fossero vere i libici dopo aver torturato i migranti avrebbero inviato le foto al Papa? Ancor peggio, tra i migranti c’era anche chi filmava i torturati? Ormai la chiesa come i compagni di merende non è più credibile
    Astenetevi di far donazioni a questa gente.

  • avv. alessandro ballicu 29 agosto 2018

    chiaro sono fake news dei buonisti cristiani per il socialismo, pagati dai plutocrati per invadere l’europa con gente che farà abassare il livello dei salari , poi trasformeranno i paesi civili con orde di meticci senza religione, senza patria , senza civiltà, nuovi schiavi per i nuovi plutocrati

  • In evidenza

    contatore di accessi