La Svizzera non fa sconti: non danno la mano per motivi religiosi? Sono fuori

sabato 18 Agosto 10:22 - di

In Svizzera niente mezze misure: se non si è integrati, nessun cedimento. Alla fine, dopo una lunga riflessione, è arrivata la scelta: il municipio di Losanna non ha  autorizzato la naturalizzazione di una coppia che si era rifiutata di stringere la mano agli interlocutori di sesso opposto. Le autorità hanno reso noto che un tale comportamento non rispetta l’eguaglianza uomo-donna. La maggioranza della municipalità svizzera ha deciso di respingere  entrambe le richieste, sottolineando che la stretta di mano «non è che uno degli elementi che hanno portato alla scelta». Durante le  audizioni, i due individui hanno manifestato “un comportamento generale discriminante». Hanno ad esempio rifiutato di rispondere a domande poste da persone di genere differente.I fatti. Erano rimasti allibiti i due consiglieri comunali e il municipale di Losanna di fronte allereazioni di una coppia che si era presentata di fronte alla commissione per sostenere il colloquio valido all’ottenimento del passaporto elvetico. Una volta entrati nella sala, i commissari si sono allungati per stringere la mano alla coppia. Un gesto di normale cortesia. Ma ecco la sorpresa: «ll signore ha rifiutato di porgermi la mano e la moglie ha fatto lo stesso con il municipale Pierre-Antoine Hildbrand», ha raccontato Sandra Pernet (Pdc). Dopo un attimo di imbarazzo si è proseguito con il test: La donna non ha risposto alle domande dell’uomo e lo stesso ha fatto il marito. Se rispondevano, cercavano di non guardare mai la persona che aveva posto la domanda, mostrando un certo disagio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro 20 Agosto 2018

    Hanno fatto benissimo, evviva gli svizzeri. Se non rispetti gli usi e costumi del paese dove cerchi di vivere è meglio che rimani nel paese dove i tuoi usi e costumi sono rispettati.

  • Mario Sucich 20 Agosto 2018

    L’Italia dovrebbe prendere la Svizzera a proprio modello: neutralità, non belligeranza, federalismo, sistema fiscale, etica protestante, pulizia delle proprie città, ecologia e buon governo; purtroppo siamo troppo presuntuosi e polemici per farlo.

  • Giuseppe Forconi 20 Agosto 2018

    Potevamo essere come la Svizzera, se solo ci fosse stato……… ma la storia, la nostra stessa storia che noi abbiamo cambiato, avevamo la liberta’ di scelta ma ci hanno messo i bastoni fra le ruote, abbiamo provato a dire…. ma ci hanno zittito, e come pecore abbiamo creduto e ci siamo fidati. Il risveglio e’ stato amaro molto amaro. Come riprendere la nostra storia, la nostra liberta’ di scelta, il nostro dire senza che nessuno ci metta il bavaglio? Tornare indietro non si puo’, il passato e’ passato, solo si puo’ ricostruire con l’aiuto e il convincimento di tutti. Speriamo.

  • Paola 20 Agosto 2018

    Concordo anch’io, ma non come Ben Frank: io al 1000%!!!!

  • Massimiliano 19 Agosto 2018

    Avete mai riflettuto sulla parols xenofobia? (Paura/ rifiuto dello straniero). Giustamente due xenofobi non dovevano avere la possibilitá di diventare concittadini elvetci. Punto.

  • Pietro 19 Agosto 2018

    VIVA LA SVIZZERA!!

  • Pietro 19 Agosto 2018

    Chi non rispetta le regole civili non è degno di appartenere a qualsiasi comunità

  • paolo mario Pieraccini 19 Agosto 2018

    In Italia avremmo chinato il capo

  • Lorenza ceccaroni 19 Agosto 2018

    Paese in c uil andrò ad abitare non appena sarò in pensione. Basta.

  • Alfonso 19 Agosto 2018

    Fa bene la Sizzera a pretendere rispetto e civiltà da chi vive ancora nel medio Evo. Non a caso la Svizzera non fa parte di questa finta Europa unita incapace di farsi rispettare, interessandosi a quanto devono essere lunghe le zucchine e altre idiozie simili. per

  • Sergiuslictor 19 Agosto 2018

    Capito come si fa?

  • Angela 19 Agosto 2018

    Anche noi in Italia dovremmo fare così.

  • Enzo Pardini 19 Agosto 2018

    Complimenti alla Svizzera prendiamo come esempio….

  • Giusepoe 19 Agosto 2018

    Giusto dovrebbe essere cosi anche in Italia…stringere la mano e’ un’atto dovuto tra persone normali ….fuori chi non rispetta le Regole

  • Silvia Toresi 19 Agosto 2018

    Hanno fatto bene gli svizzeri, chi vuol seguire i propri usi e costumi senza adattarsi a quelli del paese ospite deve farlo a casa propria.

  • pierpaolo 19 Agosto 2018

    W. LA SVIZZERA.

  • pierpaolo 19 Agosto 2018

    B E N F A T T O !!!

  • Sandy Caine 19 Agosto 2018

    La mia Europa.

  • Leonardo Corso 19 Agosto 2018

    Ragazzi anche io sono Svizzero e vi posso assicurare che quando si parla di democrazia il mondo intero ha qualcosa da imparare dalla Svizzera sopratutto sulle lwggi che riguardano gli stranieri e sulla loro integrazione. Accettare le regole e cultura e ubbidienza alla costituzione Elvetica. Se non ti sta bene te ne puoi andare da dove sei venuto

    • Sebastiano 19 Agosto 2018

      Esattamente com ein Russia… non vuoi integrarti? Bene, torna a casa tua.. Questa è giustizia sociale che le SINISTRE italiane non vogliono capire.

  • Antonio 19 Agosto 2018

    La Svizzera: il piu piccolo e grande paese al mondo

  • TonyHope 18 Agosto 2018

    Ben detto, fanno bene a far rispettare le regole gli Svizzeri. Altro che i buonistiradicalschicksinistroidi.

  • Dens Clavio 18 Agosto 2018

    Gli Svizzeri mi dispiace dirlo ma son sempre un km avanto agli altri stai europei; nn accettarono il CEE, UE e per finire l’Euro e sono lì con il reddito più alto dell’occidente con la mihlior democrazia e senza i problemi di tutti gli altri dovuti all’immigrazipne di massa do clandestini e mussulmani

    • Ben Frank 19 Agosto 2018

      Egregio Dens Clavio, sono in principio d’accordo, ma formulerei diversamente il pensiero: la Svizzera resta ferma sulle sue posizioni tradizionali, largamente accettate e per lunga esperienza positive, come la neutralità assoluta e la non appartenenza a organismi politici internazionali. La Svizzera non è un kilometro avanti agli altri, solo non corre stupidamente e ciecamente in avanti, per inseguire una falsa modernità e un falso progresso, la cui strada conduce nel baratro. Correte voi, pecore matte, noi restiamo sul nostro pascolo.

      • Angela 19 Agosto 2018

        E fanno bene,magari l’Italia si comportasse come questo stato,beati coloro che vivono in Svizzera.

      • sergio 19 Agosto 2018

        Quindi : ….”…..non correndo stupidamente e ciecamente in avanti, per inseguire una falsa modernità e un falso progresso, la cui strada conduce nel baratro…..”….dimostra che sono davanti a noi non km., ma anni luce!!!!!!!!!!!!!!!

  • Pino1° 18 Agosto 2018

    Svizzera ? Tutto il mondo regola il tempo scandito dai loro magistrali orologi, da adesso sappiamo che anche la civiltà vera è scandita dai loro usi e costumi ! L’unico paese europeo che non è caduto nella rete ue, che non ha un’esercito ma una milizia in cui tutti i cittadini abili e disponibili sono chiamati a proteggere la loro nazione! Intransigenti ? No, seri ed affidabili.

    • Ben Frank 19 Agosto 2018

      Concordo al 100%!

    • susana 19 Agosto 2018

      Quindi sono più avanti

    • Paolo 19 Agosto 2018

      A Pino1???

    Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )