Come cambia l’Italia: è boom di single. E molte sono le “coppie a distanza”

martedì 28 Agosto 14:07 - di

L’Italia non è solo un paese di anziani, ma soprattutto un paese di single. Lo sostiene un’analisi di SpeedDate.it, che mette in evidenza come essere single – anche per chi non lo è propriamente – è la tendenza dell’estate 2018. «In Italia i nuclei monofamiliari – spiega Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it – sono 9 milioni, ma attenzione: bisogna fare un distinguo. Tra loro molti sono Lat (Living Apart Together): si tratta di quelli che un fidanzato o una fidanzata ce l’hanno ma non convivono. E, naturalmente, bisogna tenere in conto anche l’incidenza di chi è rimasto solo: vedove e vedovi, ma anche i cosiddetti single di ritorno che, a causa di separazioni e divorzi, almeno per una fase della loro vita, vivono per conto proprio». Secondo SpeedDate.it, l’incidenza dei simil-single è comunque limitata a 3 milioni di persone e rimangono quindi ben due terzi dei nuclei monofamiliari che sono indiscutibilmente single. «La serie televisiva statunitense Sex and the City che raccontava la vita di quattro single newyorkesi, potrebbe dunque essere oggi tranquillamente ambientata in Italia», commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it (tour operator

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )