Bye bye magliette rosse. Contro CasaPound si indossa il marchio radical chic

martedì 21 Agosto 18:10 - di

Non solo magliette rosse. Ora ci sono anche quelle radical chic o con la scritta “buonista” o con la dicitura “zecca rossa”. L’idea è venuta a Umberto Mastropietro, amministratore aziendale italiano che vive in Germania da 30 anni, che ha deciso di creare una linea di abbigliamento no profit antirazzista. La media delle vendite è di 35 magliette al giorno, e le città che hanno registrato il maggior numero di prenotazioni sono Milano e Napoli, seguite da Roma.

Ma l’iniziativa non si ferma alle magliette, che ormai stanno evidentemente sostituendo le bandiere nell’impegno politico divenendo nuovo simbolo di appartenenza. E chissà che non ne nasca un business redditizio, che avrebbe almeno il merito di “consolare” una sinistra sempre più minoritaria e marginale.

Quelli delle magliette radical chic hanno lanciato, domenica 19 agosto, la prima “ronda buonista” sul Lungomare Duca degli Abruzzi in risposta a quelle di CasaPound contro gli abusivi sulla spiaggia di Ostia.”Vi invitiamo a una giornata al mare, alla spiaggia libera del Lungomare Duca degli Abruzzi. Una semplice giornata di mare a tema Radical Chic. Siate appariscenti e colorati. Mettete le vostre magliette ufficiali Radical Chic, mettete delle magliette rosse altrimenti, portate strumenti musicali, amplificatori, bandiere e megafoni”, si legge sulla pagina Radical Chic.

Nel frattempo il catalogo delle magliette antirazziste va crescendo: l’ultimo modello è una maglietta bianca, con un Gesù aureolato sulla cui tonaca spicca l’icona Che Guevara. Questa dovrebbero indossarla i cattocomunisti, come recita sulla scritta sulla t-shirt.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Dens Clavio 22 Agosto 2018

    La stella a 5 punte evoca brutti ricordi di morti ed attentati, chi nn è più un ragazzino ricorda Aldo Moro e tutti gli altri nemici delle zecche sinistreb che hai brigatisti offrivano alloggio ed appoggio incondizionato

  • valerie 22 Agosto 2018

    Magliette con Che Guevara, il buonista che faceva i campi di concentramento per i fxxci! L’unico colore adeguato per i radical chic è il marrone-cacca-nel-cervello.

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )