Belgio, torna l’incubo: poliziotto assassinato durante un controllo

domenica 26 Agosto 11:47 - di

Un uomo, pare di nazionalità olandese, è stato arrestato dalla polizia belga in relazione agli eventi nella città di Spa, a sud di Liegi, dove l’uomo ha ucciso un poliziotto di 38 anni. Mentre il poliziotto stava effettuando un controllo su un’autovettura, da questa sono stati esplosi diversi colpi di pistola contro l’agente. Nell’auto, che si è data alla fuga, pare vi fossero tre persone. Dopo una caccia all’uomo, un sospetto è stato individuato e catturato. Hervé Jamar, il governatore della provincia di Liegi, è in contatto con le autorità locali di Spadois dopo la morte del poliziotto. L’agente, nato nel 1980 a Fagnes, è stato ucciso nella notte tra sabato e domenica, nell’esercizio delle sue funzioni, nel corso di un consueto controllo stradale. Un eliambulanza si è recata subito sul posto, ma non è riuscita a salvare l’agente. Secondo diversi media, l’individuo arrestato ha tra i 20 e i 30 anni, ma si ignora se sia un radicalizzato islamico o un appartenente alla malavita organizzata. La morte del poliziotto è stata confermata su Twitter dal ministro dell’Interno belga Jan Jambon: “Tragedia drammatica a Spa. Le mie più sentite condoglianze ai parenti del poliziotto defunto e tutto il mio sostegno ai suoi colleghi della polizia locale”, ha scritto il ministro. “Il capo della polizia mi ha telefonato domenica per avvertirmi che uno dei suoi uomini era stato colpito mentre conduceva un controllo stradale su Queen Astrid Avenue a Spa”, ha spiegato il sindaco Joseph Houssa, che è andato immediatamente. Gli esperti forensi, il laboratorio di polizia federale e l’ufficio del pubblico ministero sono attualmente sul posto per le indagini del caso. Un elicottero della polizia federale ha sorvolato la regione di Spa per diverse ore. Molti poliziotti di altre zone o della polizia federale, che inizialmente erano stati inviati nella zona per garantire la sicurezza del Gran Premio di Francorchamps, stanno mettendo in sicurezza tutte le strade circostanti per individuare eventuali complici dell’assassino. L’ufficio del governatore intantro ha assicurato che questo evento è indipendente dal Gran Premio di Francorchamps, che pertanto si svolgerà regolarmente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Angela 27 Agosto 2018

    Vivo nel terrore che possiamo fare la stessa fine dei Belgi,che hanno in parlamento esponenti musulmani,questa gente tenta in ogni modo di islamizzare il Paese,ecco dove ha portato il Belgio con la politica dell’accoglienza,che errore immenso,spero che in Italia non facciamo la stessa fine…Salvini pensaci tu…

  • ATTILIO 27 Agosto 2018

    Da anni in belgio si sono create “enclave” musulmane, dove all’interno ci sono loro. Ormai il bel Belgio è diventato uno schifo, come altre realtà in europa con l’arrivo di migliaia di “migranti?”.

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )