Avellino, inviava messaggi a luci rosse ai parrocchiani. Rimosso un sacerdote

lunedì 27 Agosto 18:53 - di

A marzo scorso aveva diffuso dei volantini con i quali denunciava che una decina di sacerdoti di Avellino intrattenevano relazioni omosessuali e con donne sposate. L’autore del gesto, che poi si è scoperto essere un parroco di una parrocchia di un quartiere periferico di Avellino, è stato sospeso a divinis e allontanato dalla parrocchia dalla Diocesi di Avellino, ufficialmente per motivi di salute. Il sacerdote in realtà avrebbe diffuso i volantini per “vendicarsi” di una denuncia a suo carico presentata al vescovo da un parrocchiano: l’uomo avrebbe spiegato di essere destinatario insieme ad altri uomini, anche sposati, di sms e messaggi hot inviati dal parroco con l’obiettivo di intrattenere relazioni sessuali. L’identificazione del parroco quale autore della distribuzione dei volantini è stata possibile grazie alle indagini degli agenti della Questura di Avellino, che si sono avvalsi delle immagini registrate da un sistema di videosorveglianza installato nei pressi di piazza Libertà e che hanno “pizzicato” il parroco in azione. L’episodio risale ad alcune settimane fa ma solo nelle ultime ore si sono appresi i particolari della scabrosa vicenda che ha costretto il vescovo di Avellino a un imbarazzato silenzio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sergi 28 Agosto 2018

    Ma questi preti sono andati fare i preti per le loro porcherie? mandateli a casa.

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )