Venezia, panico al centro commerciale: clienti intossicati da sostanza misteriosa

lunedì 23 luglio 15:15 - di Giuditta Boni

È ancora mistero su cosa sia accaduto domenica sera nel centro commerciale “Adriatico 2” di Portogruaro, in provincia di Venezia. Intorno alle 20 diverse decine di persone presenti in uno dei negozi del centro hanno iniziato ad accusare irritazione alle vie respiratorie e agli occhi e si è resa necessaria l’evacuazione delle oltre mille persone presenti nell’intera struttura, che è stata chiusa in anticipo con l’arrivo dei vigili del fuoco del Nucleo nucleare, biologico, chimico e radiologico (Nucleo Nbcr).

I pompieri hanno lavorato fino alle 3 di notte alla ricerca delle cause dell’incidente, che ha provocato un grande allarme e a seguito del quale, oltre al triage sul posto, era stata predisposta anche una linea di decontaminazione. In realtà, per nessuna delle oltre 70 persone controllate sono state necessarie particolari cure: nessuno è ricoverato e solo per 5 è stato riscontrato uno stato di irritazione delle mucose un po’ più accentuato.

L’ipotesi è che i clienti abbiano respirato una qualche sostanza urticante, della quale però i vigili del fuoco non sono riusciti a trovare traccia. Gli operatori del Nucleo Nbcr hanno effettuato una misurazione ambientale dei locali con strumentazione per la rilevazione multigas, chimica e radiometrica, ma i riscontri sono stati negati. Sono stati verificati anche gli impianti di condizionamento del centro commerciale, ma anche questo tipo di controllo non ha portato a nulla. Inoltre, è stata constatata l’assenza strumentale di qualsiasi elemento sensibile dopo le misurazioni effettuate sia dai vigili del fuoco sia dall’Arpav, l’Agenzia regionale per la protezione ambientale, e così infine è stata autorizzata l’apertura del negozio e del centro commerciale. Resta però da capire cosa sia accaduto, e per questo la palla ora passa alle indagini tradizionali: i carabinieri e la polizia sono già al lavoro sulle immagini dei circuiti di sicurezza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica