Trump provocatorio: «La collusione con i russi non è un crimine»

martedì 31 luglio 16:05 - di Redazione

«La collusione non è un crimine» e comunque non c’è stata nessuna cospirazione con la Russia durante le  presidenziali del 2016. È quanto ribadisce il presidente americano Donald Trump su Twitter nel giorno in cui si apre il processo all’ex capo della sua campagna elettorale Paul Manafort, nell’ambito dell’inchiesta sul Russiagate dello special counsel Robert Mueller. «La collusione non è un crimine, ma non importa perché non c’era nessuna collusione, ad eccezione di quella della corrotta Hillary e dei democratici», si legge nel provocatorio  post dell’inquilino della Casa Bianca che, poco dopo, lancia un nuovo duro attacco contro i media.«I Fake News Media stanno impazzendo! Sono totalmente fuori di testa e in un certo senso, dopo aver vissuto in prima persona i danni che provocano a tante persone innocenti e oneste, mi piace guardare. In 7 anni, quando non sarò più in carica, i loro ascolti si prosciugheranno e saranno spariti!».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica