Tragedia a Cagliari, strangola la moglie e si uccide: è il 3° femminicidio in 24 ore

sabato 7 luglio 13:33 - di Sabina Cioffi

E con l’ultima donna, uccisa dal marito a Cagliari, diventano 3 le vittime di femminicidio in appena 24 ore. Tre assassini che poi si sono suicidati appena dopo aver ucciso, a sangue freddo o un impeto di rabbia killer, le compagne di una vita. Ed è più o meno la stessa la dinamica dei tre brutali omicidi compiuti nell’arco di un solo giorno a Cetona (Siena) e a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), ieri, e a Dolianova (Cagliari) oggi.

Dramma a Cagliari, uccide la moglie e si suicida: è il 3° femminicidio in 24 ore

Dunque, dal Senese al Messinese, passando per il Cagliaritano, dove oggi si è consumata l’ennesima tragedia familiare a Dolianova (Ca) con l’ultimo uxoricidio-suicidio, il 3° femminicidio in 24 ore. E allora, su segnalazione al 112 da parte di vicini di casa, i carabinieri della stazione del paese hanno trovato il corpo privo vita di P.S., casalinga 50enne, verosimilmente strangolata dal marito, C.C. 62enne pensionato, il cui corpo è stato trovato alle 10.50 nei locali della Cantina sociale, di cui era dipendente, privo di vita. La morte, si apprende da fonti investigative, sarebbe arrivata per soffocamento, spiegano i Carabinieri della Compagnia di Dolianova e del Nucleo Investigativo per accertamenti e rilievi; dai primi riscontri, infatti, emerge che la tragedia potrebbe essere maturata nel tempo ed esplosa all’ultimo in un contesto di recenti e acuiti dissidi di coppia, non noti, o comunque non denunciati, agli organi di polizia competenti per territorio.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica