Stessa spiaggia, stesso cane. Un italiano su 3 va in vacanza col cucciolo

sabato 7 luglio 13:49 - di Redazione

Poco meno di un italiano su tre – il 29 per cento – quest’estate parte in vacanza con il proprio animale grazie ad una accresciuta cultura dell’ospitalità pet friendly  in tutta l’Italia. E’ quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixé dalla quale si evidenzia che solo una minoranza del 15 per cento rinuncia perché non è possibile accogliere l’amico a quattro zampe nella struttura mentre per i restanti si tratta di una scelta. In tutto sono 6,2 milioni gli italiani in vacanza con cucciolo al seguito. Cani e gatti soprattutto. Ma non mancano animali come uccelli, conigli, tartarughe e pesci. Collegata all’esigenza di ridurre al minimo lo stress del cambiamento anche per il cucciolo al seguito è l’idea di ricreare in vacanza un’atmosfera familiare. Ed è talmente piaciuta da indurre sei italiani su dieci – fonte Coldiretti – a scegliere come alloggio per le vacanze case di parenti e amici.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica