Sgarbi, una furia contro Clooney: «Ha lasciato Sutri sporca, pulisca»

mercoledì 25 luglio 12:17 - di Federica Argento

Non sempre l’amore per l’Italia va di pari passo con l’educazione. Vittorio Sgarbi chiama in causa pesantemente l’attore americano George Clooney per le riprese della serie tv ‘Catch 22’ effettuate nei giorni scorsi a Sutri, cittadina in provincia di Viterbo di cui lo storico e critico d’arte è da alcuni mesi sindaco.

Ha spiegato Sgarbi.«L’iniziale nostra soddisfazione per la promozione della città – dichiara il deputato di Forza Italia alla Camera che ha inoltrato una formale protesta alla produzione del film – si è però mutata in disappunto per gli effetti negativi determinati dalla insufficiente garanzia per la tutela della città e dei cittadini. Infatti, in attesa degli effetti benefici, si è registrata, a fronte di un modesto contributo al Comune di appena cinquemila euro, una manomissione del paese talvolta impertinente, talvolta prepotente».

Sgarbi: «Proprio tu…»

La bella cittadina di Sutri ne è uscita molto malconcia. Sgarbi rivela che «lo strato di terra collocato per ricoprire i selciati e restituire l’aspetto originario di terra battuta è stato rimosso lentamente, senza particolare cura, facendo sollevare polveri fastidiose, costringendo così i cittadini a ripulire». Rivolto al celebre attore americano Sgarbi ha conclusi: «Credo che un uomo che ama l’Italia come George Clooney avrebbe dovuto mostrare maggior cura e delicatezza». Ora pulisca, è il senso della sua invettiva.

Nei giorni scorsi il centro storico di Sutri è stato preso d’assalto per ammirare dal vivo la star americana. Sgarbi era assente ma aveva comunque voluto omaggiare l’ospite, facendogli avere, tramite il suo vice Felice Casini, un suo libro. La star di E.R tornerà presto in zona per far tappa ad inizio agosto anche a Viterbo dove saranno girate altre scene. Speriamo armato di ramazza…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica