Seehofer duro: “Merkel cancelliera grazie a me, non mi farò cacciare”

lunedì 2 luglio 18:43 - di Redazione

L’incontro chiarificatore tra Angela Merkel e il suo ministro Horst Seehofer inizia sotto i peggiori auspici: “Non mi farò licenziare da una cancelliera che è cancelliera solo grazie a me”. Queste le parole poco concilianti pronunciate da Horst Seehofer prima del’incontro con Angela Merkel, con la mediazione del presidente del Bundestag, Wolfgang Schaeuble. “Dovrei piegarmi, ma non posso”, dice ancora il ministro dell’Interno, in forte contrasto con la cancelliera sulla questione immigrazione, in un’intervista alla Süddeutsche Zeitung, rilasciata poco prima dell’incontro odierno. Al centro dei colloqui possibili soluzioni alla crisi sui richiedenti asilo innescata dall’ultimatum del leader della Csu Seehofer alla cancelliera Merkel. Più conciliante invece la cancelliera: “La volontà di sanare i contrasti è grande, ora bisogna chiarire come si possono conciliare le misure nazionali e quelle europee”. Così Angela Merkel, durante un meeting del gruppo parlamentare della Cdu, ha ribadito la disponibilità a dialogare con gli alleati della Csu per sanare i contrasti all’interno del governo, in particolare sul tema dell’immigrazione. La cancelliera, secondo quanto riferito da persone che hanno preso parte all’incontro, ha evidenziato l’importanza di raddoppiare gli sforzi per arrivare ad un’intesa che garantisca la continuità del blocco conservatore. Tuttavia oltre due terzi dei tedeschi sono a favore dell’approccio della Merkel al problema immigrazione. È quanto rileva un sondaggio realizzato giovedì e venerdì scorso dall’istituto Forsa, secondo il quale il 69 per cento degli intervistati è favorevole alla soluzione europea auspicata dalla cancelliera, invece dell’approccio unilaterale, con la chiusura delle frontiere, voluto dal ministro dell’Interno Horst Seehofer. Anche gli elettori della Csu bavarese, il partito di Seehofer, sono divisi sul tema. Il 48 per cento è a favore della posizione sostenuta dal ministro dell’Interno, mentre il 49 per cento è favorevole all’approccio della cancelliera.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica