«Ringrazia l’Italia»: Kyenge demolita. La Gardini esplode: cosa le ha detto (video)

giovedì 5 luglio 10:47 - di Adriana De Conto

Ringraziare l’Italia, una volta tanto, non sarebe male. Scontro e scintille al Parlamento europeo tra la Gardini e l’ex ministro Kyenge. Durante il dibattito sui temi che riguardano l’immigrazione e i rom, la forzista Gardini ha preso la parola e ha detto di essere sconcertata. Già. Lo sconcerto non è certo solo il suo a sentire esponenti che devono tutto all’Italia esporsi in attacchi contro l’italia, ripetutamente, con ostilità. La Kyenge lo fa sempre, accodandosi al coretto antiitaliano dei buonisti. La Gardini è esplosa: «Sono sconcertata, stiamo strumentalizzando il dibattito europeo per delle tematiche italiane». La Gardini procede nel suo intervento accusando la sinistra che hanno criticato in modo aspro proprio la politica portata avanti dal governo italiano nella gestione dell’emergenza immigrazione. La Gardini rivolgendosi a loro ha aggiunto: «Cari signori della sinistra voi strumentalizzate. E’ una vergogna, Kyenge dica qualche volta grazie al Paese che l’ha accolta e che l’ha fatta ministro». Dire grazie è cortesia, non è un’umiliazione. ma la Kyenge replica comunque stizziata: alla Gardini: «Non si deve permettere di arrivare qui a dire queste cose. Io sono una cittadina europea. Chiedo che vengano esaminate le sue parole». La clip dello scontro ha fatto immediatamente il giro del web.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Max 7 luglio 2018

    Macché cittadina italiana!!!! Ahahah… ridicola parassita!!

  • stefano 7 luglio 2018

    brava Gardini sei una delle poche che non le manda a dire ma buttatela nel cassonetto di imondizie sta negra

  • itala piccininno 7 luglio 2018

    a calci fuori dal nostro Paese, è vero ci volevano proprio i catto-comunisti a farla parlamentare, fra lei e quell’assassino di Erdogan (i curdi ne sanno qualcosa), vorrei poter proibire loro anche solo di mettere un piede in Italia

  • Oscar Romanello 6 luglio 2018

    Ma un mediatore culturale per la Kyenge al Parlamento Europeo non è disponibile ! E’ pure laureata in medicina a spese dello stato italiano …. ma forse la laurea gliela hanno conferita per meriti di colore ???

  • amaly azzarini 6 luglio 2018

    Ascoltando la Kyenge divenya razzista chi non lo è mai stato

  • Roberto 6 luglio 2018

    Che esaminino le parole della Gardini e poi le spieghino alla Kyenge! Questa ha bisogno di un traduttore.

  • franco 6 luglio 2018

    LA KIENGE? MA PER FAVORE PARLIAMO DI COSE SERIE

  • otto 6 luglio 2018

    Condivido in tutto il commento, ora da battersi continuamente senza tregua contro il pd…Partito che in tutti i modi cerca di lacerare la nostra società, che ha portato il vero razzismo…Ora cerca pure di portare allo sfascio e alla guerra civile.

  • GENNARO TERMINE 6 luglio 2018

    BRAVISSIMA, GARDINI !!! ‘STA NEGRA SI E’ PROPRIO MONTATA LA TESTA, SORRETTA E PROTETTA DAL SINISTRUME NOSTRANO ED EUROPEO !!!! LA PIANTI D’INFASTIDIRE E SE NE TORNI NELLA SUA CARA AFRICA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • uesto renderebbe un bel po di miliaRDI DI ENTRATE FISCALI IN PIù. 6 luglio 2018

    Mettetevi nella testa che ogni immigrato può diventare un pericolo per gli occidentali proprio come questa ……………..cosa brutta. Questa cosa brutta che sputa sull’Italia e gli italiani dopo che l’hanno accolta, fatta studiare e qualche imbecille fatta diventare parlòamentare. Il non si permetta, il lei non sa chi sono io è proprio di questi laureati senza nobiltà, gente che ha avuto senza fatica, gente cui è stato tutto regalato. Fuori dai c*******!

  • Silvia Toresi 6 luglio 2018

    Tutti coloro che danneggiano l’Italia dovrebbero essere cacciati via!!!!!

  • Laura 52 6 luglio 2018

    Questa kyenge non si vergogna proprio di niente! Chi le ha dato una laurea in Italia? Non capisce l’italiano!!!

  • Andrea 6 luglio 2018

    eggià. vogliono sostituirci. vogliono trasformare l’Italia in un paese di gianduiotti

  • Leonardo Corso 5 luglio 2018

    PErfetto vai. di a questa donna che se sarebbe stat in africa andrebbe a fare la governante di qualche capo tribu. fuori anche lei dall’italia

  • Luisa Ancilla 5 luglio 2018

    Quando la vidi per la prima volta, senza sapere chi fosse, non mi piacque. La morfopsicologia è una scienza.

  • Laura Prosperini 5 luglio 2018

    Gravissimo il modo in cui i “cittadini diveramente euro-pei” che debbono tutto ma proprio tutto all’italia,
    imbeccati da questa sinistra(?) antItaliana, si, ripeto antItaliana a prescindere…
    la realtà supera la fantasia, i sorosiani consapevoli ed inconsapevoli (milioni) vorrebbero abbattere l’Italia per farla mangiare, letteralmente, dai fondi e dalle banche d’affari straniere possibilmente ad un prezzo di saldo.
    Credo sia ormai intollerabile agire in questo modo,
    eletti dagli Italiani che vogliono decimare gli Italiani e svendere l’Italia
    in nome di una non meglio precisata cittadinanza euro-pea che non l’ha accolta e non l’accoglierebbe mai, che, ovviamnte, non l’ha votata e non ci penserebbe proprio neanche a presentarla.
    Credo che sarà inevitabile procedere a degli approfondimenti, incheste e forse giudizi
    su tutti i traditori della democrazia (splendida nei sitemi) Italiana
    è necessario dare un esempio, la democrazioa NON è il luogo dove tutti possono fare ciò che vogliono o desiderano (l’avrà capito la pseudosinistra radical chic?)
    al contrario è il luogo dove è concesso avere tutte le opinioni che si vogliono
    ma dove si deve avere il rispetto per l’altrui e quindi ci si deve comportare come da leggi vigenti.
    La democratica Italia dovrebbe processare i traditori ed espellerli
    del resto a loro cosa importerebbe…sono euro-pei !!

    • Fulvio Ciani 7 luglio 2018

      Brava!!!!!!!!!!

  • Donald 5 luglio 2018

    la figlia dello stregone (fatto accertato) poteva diventare ministro della repubblica italiana solo grazie al partito dei delinquenti e alla follia collettiva che ha colpito gli italiani (e non solo) in questi decenni che hanno visto l’invasione afro-islamica non soltanto non respinta ma addirittura favorita.
    Sembra che in europa stia tornando il buon senso, quindi c’è speranza che, se le cose prenderanno il verso auspicato, la figlia dello stregone venga rimandata a calci da dove è venuta

    • MarioD6 6 luglio 2018

      Mi associo completamente al suo commento e mi auguro che i calci vengano dati con un anfibio numero 50 !!! Sia a questa zecca rossa (di partito) che ai suoi sostenitori (verdi di rabbia). Se ne torni in Congo a lavorare per il suo paese, ammesso che una così la vogliano ancora.

  • doriana santinato 5 luglio 2018

    grandeeeeeeeeee

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica