Ricerca: l’afa uccide più del gelo. Più suicidi con temperature in aumento

lunedì 23 luglio 17:20 - di Redazione

Achtung afa! Già, perché se l’umore crolla nei mesi più freddi e bui, quanto a stress, e non solo fisico, neanche il caldo concede sconti. A dar retta infatti ai risultati di uno studio condotto in Stati Uniti e Messico e pubblicato online su Nature Climate Change, temperature mensili superiori alla media sembrano infatti essere associate a una riduzione del benessere mentale e a lievi aumenti nel tasso di suicidi. Un vero e proprio l’allarme che solleva più di un timore nell’ottica del riscaldamento globale. Il team di Marshall Burke della  statunitense Stanford University ha combinato i dati sul suicidio a livello di contea Usa o municipali (Messico) con le temperature giornaliere e mensili. Gli esperti hanno così scoperto che l’aumento di 1 grado centigrado delle temperature medie mensili è associato una crescita del tasso di suicidi (mensile) dello 0,68 per cento negli Stati Uniti e del 2,1 per cento in Messico.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica