Rai, il “piano B” del centrodestra in Vigilanza è targato Giorgia Meloni

martedì 31 Luglio 15:05 - di

Rai, un giorno all’alba. È fissata per domani la convocazione della Commissione di vigilanza. Con un solo punto all’ordine del giorno: la ratifica a maggioranza qualificata dei 2/3 della nomina del presidente dell’azienda concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo. Poltrona da sempre bollente per gli innegabili risvolti politici ad essa sottesi, ma che ora sta diventando addirittura incandescente dopo la designazione del giornalista Marcello Foa.

Forza Italia orientata per il “no” a Foa

Un nome, il suo, che ha sollevato un vespaio di polemiche. Se la sinistra lo accusa di nutrire simpatie sovraniste e putiniane («è come mettere un militare golpista alla guida delle forze armate», ha commentato il radicale Magi), Forza Italia eccepisce il metodo. Salvini, che di Foa è lo sponsor, non ha avvertito nessun alleato della sua decisione pur sapendo che i voti del centrodestra in Vigilanza sono necessari. Per Berlusconi è un affronto difficile da mandar giù. Da qui, salvo ripensamenti dell’ultim’ora, la decisione di non votare Foa. Un coalizione in ordine sparso sarebbe l’ulteriore spia di difficoltà crescente. Né servirebbe più di tanto il cosiddetto “piano B“, accreditato da molti giornali, cioè il cambio in corsa del cavallo con il consigliere Gianpaolo Rossi, indicato nel cda Rai da FdI, al posto di Foa.

Per la presidenza Rai spunta il nome di Rossi, indicato da FdI

Vero è che ieri Giorgia Meloni, annunciando il “sì” del suo partito a Foa, si è scostata da Berlusconi, ma è altrettanto vero che i soli voti dei due commissari di FdI non sono sufficienti a superare l’asticella della maggioranza qualificata in Vigilanza. Più probabile lo scenario che vede Berlusconi intenzionato ad utilizzare la vicenda della presidenza Rai per tornare a trattare alla pari con Salvini a dispetto dei sondaggi che danno la Lega quattro volte superiore a Forza Italia nelle intenzioni di voto. Ma i sondaggi – ragiona il Cavaliere – valgono per domani. Chi invece può sbloccare oggi l‘impasse sulla Rai è solo lui. Difficile dargli torto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sergio 1 Agosto 2018

    Non piace al Berlusca ed a Re nzi…ecco perché dovrebbe essere eletto !!!!

  • Angela 1 Agosto 2018

    Penso che Foa sia una persona seria e perbene, altrimenti non sarebbe stato scelto,brava Meloni che ha deciso di dare il suo appoggio e spero che Berlusconi la smetta di blaterare su tutto.

  • Francesco Desalvo 1 Agosto 2018

    Appunti di Storia: Con Lenin, Hitler e Mussolini c’erano all’inizio altri partiti oltre al loro, che non hanno reagito subito ed immediatamente, e pian piano si sono ridotti a comparse, utili per gli idioti.
    Altro appunto: Quando Hitler aveva cercato per la prima volta di annettersi l’Austria, Mussolini aveva inviato delle divisioni fino al Brennero, e Hitler si era ritirato. Quando poi a Monaco Chamberlain aveva cercato un compromesso, Mussolini aveva capito (male), si era adeguato, e si vede come gli è andata a finire.
    Si parva licet componere magnis, Salvini nel suo piccolo sta cercando di annettersi la Rai, tanto per cominciare. Onorevole Meloni, stia attenta a non fare ( sempre nel suo piccolo) il Chamberlain della situazione. Ha già cercato di entrare nel governo, e le hanno sbattuto la porta in faccia, ed ora cerca di dare un aiutino con 2 voti? Per ingraziarsi Salvini? Sarà fagocitata.
    Se accetta un consiglio, vada da Zaia, e da Fontana, per vedere come fare ad aiutarli dirottare i voti dei leghisti del nord arrabbiati, o a rifare una Lega Nord, e far fare a Salvini la parabola di Renzi: 23%, 40, 18. Punto, come dice Celentano.

    • Paola 2 Agosto 2018

      Gentile sig. Desalvo, lei è troppo troppo colto per poter capire la folle ignoranza di questo governo!!!!!

      • girasole 2 Agosto 2018

        Hitler, devi dire grazie alle Nazioni vincitrici della prima guerra mondiale con pagamenti di guerra alla Germania da capestro, tanto come ci impone oggi l’Europa. L’inghilterra e sopratutto la Francia in Europa e nel mondo sono stati sempre dei colonizzatori parassiti. Oggi ereditiamo quelle colpe di quei due popoli. Salutoni

  • Carlo Cervini 1 Agosto 2018

    Dopo 50 anni di RAI social-catto-comunista non se ne può più, bisogna cambiare “manu militari”, bisogna cacciare i figli e figliastri dell’USIGRAI che fanno sempre propaganda in tutte le trasmissioni pro sinistri. Concordo per il voto favorevole, mi dispiace, ma questa volta Silvio sbaglia…………non è questo il terreno per fare i conti con la Lega.

  • giulio 1 Agosto 2018

    Perché sarebbe un buon candidato? Forse perché è un novax? Il re delle fake news? Gli piace Putin? Vada in Russia, a fare la sua propaganda novax, così tra un po’ di anni potrà scrivere un bel report sulle carceri russe!

  • Laura Prosperini 31 Luglio 2018

    mi sembra un ottimo candidato davvero

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica