Raggi impari dal sindaco Sgarbi: intitolare una via ad Almirante si può

venerdì 20 luglio 17:45 - di Valerio Falerni

Vittorio Sgarbi non ha rivali nel riuscire a stupire con i suoi effetti speciali. Sarà perché vive costantemente sopra le righe. Ma se si va oltre i decibel prodotti dalle sue intemerate per penetrare l’essenza di quel che dice, non è difficile cogliervi un anticonformismo naturale e perciò fecondo, a tratti persino pedagogico. Lo dimostra anche da sindaco di Sutri, in provincia di Viterbo, carica che riveste in contemporanea con quella di deputato di Forza Italia.

A Sutri strade dedicate anche a Togliatti, Borsellino e Pasolini

Nella veste di primo cittadino, Sgarbi ha infatti disposto l’intitolazione di una strada rispettivemnente a Paolo Borsellino, Palmiro Togliatti, Giorgio Almirante e Pier Paolo Pasolini con la seguente motivazione: «Sono uomini che si sono contraddistinti per lo straordinario impegno politico, civile e professionale, e che per questo sono da indicare come “modello” ai giovani di oggi e alle generazioni future. E questo al di là delle loro posizioni politiche, tanto che oggi nei partiti di governo tutte le componenti che fanno riferimento a quegli uomini sono rappresentate».

Sgarbi: «Esempi per i giovani»

Senza nulla togliere a un gigante della lotta alla mafia come Borsellino o a un artista “eretico” come PPP, va da sé che a far notizia è soprattutto l’accostamento tra i due politici, il comunista Togliatti e il fascista Almirante. Due uomini divisi dalla storia e dall’ideologia, ma entrambi capaci di lavorare per evitare all’Italia del dopoguerra di ripiombare nella spirale degli odi e dello scontro fratricida. Celebrarli unitariamente nella toponomastica è perciò un piccolo seme di speranza. Un bravo a Sgarbi per averlo lanciato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Marcello 21 luglio 2018

    Ogni tanto Sgarbi ha degli sprazzi di grande classe. Vai avanti così e non ti preoccupare di quelli con la puzza sotto al naso.

  • Pino1° 21 luglio 2018

    Impegno politico? Chiedersi prima quanti cadaveri ha fatto l’uomo no?
    Encomiare un pedofilo di borgata, solo in quanto sponsorizzato politicamente, è un errore grave!

  • Francesco Ciccarelli 20 luglio 2018

    Togliatti evitò che scoppiasse un’altra guerra civile (i comunisti erano pronti a erigere le barricate), ma aveva sulla coscienza centomila militari dispersi e internati in Russia.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica