Per i suoi 90 anni Jean-Marie Le Pen fa pace con Marine. «Sono indulgente»

lunedì 2 luglio 11:57 - di Elsa Corsini

Aria nuova in casa Le Pen dove torna il sereno. In occasione del suo 90esimo compleanno e degli 86 anni della moglie Jany, Jean-Marie Le Pen ha riunito per la prima volta da anni nella sua casa di Rueil-Malmaison le tre figlie, Marie-Caroline, che non vedeva da 20 anni dopo che se ne era andata con il “dissidente” del partito Bruno Megret, Yann, madre di Marion Maréchal, e Marine, che deve lo straordinario successo del nuovo fronte lepenista da lei fondato proprio all’abbandono della politica del padre, con la quale i rapporti sono tesi da molto tempo. Con loro ha posato per una fotografia pubblicata da Paris Match, prima di spostarsi nel giardino della sua tenuta di Montretout e prendere parte alla serata organizzata per festeggiarlo, presenti le figlie e i nipoti, oltre agli amici, per un totale di circa 350 invitati. I Le Pen non si riunivano da anni. L’anziano fondatore del Front national ha voluto lasciare a tutti i costi l’ospedale in cui era ricoverato da settimane per la brutta complicazione di un’influenza, per festeggiare in casa. «Ho raggiunto l’età dell’indulgenza», ha spiegato Jean-Marie Le Pen a Paris Match, prima di complimentarsi con la figlia Marine, malgrado le divergenze che li hanno visti spesso schierati su fronti opposti. Le Pen era stato dimesso una settimana fa dall’ospedale dopo 11 giorni di degenza dovuti alle complicazioni di un’influenza. «Ci aspettavamo un nemico esterno, è venuto dall’interno. Insomma, bisogna aspettarsi di tutto, anche in politica», ha scherzato prendendo la parola durante la serata».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica