Metodo-Berlusconi per Trump: il solito NYT lo accusa di aver pagato una modella

sabato 21 luglio 14:42 - di Antonio Pannullo

Sembra di vedere un copione già visto: ricordate quello che succese a Silvio Berlusconi, che aveva le uniche colpe di aver vinto le elezioni e di non essere di sinistra? La stessa cosa sta accadendo a Donald Trump, che ha le stesse cartatteristiche politiche. Un sistema fortissimo si sta accanendo contro di lui, come si accanì contro Berlusconi: macchina del fango, fake news, denigrazione sistematica, denigrazione. Avendo perso nelle urne, i democrats ricorrono a tutti i i sistemi diffamatori ben noti. Adesso si assiste a un nuovo tentativo di demolizione del capo della Casa Bianca, lanciato ovviamente dai media clintoniani: l’avvocato personale di Donald Trump, Michael Cohen, “registrò di nascosto una conversazione” con il suo cliente durante la quale “discussero il pagamento” a Karen McDougal, l’ex modella di Playboy che sostiene di avere avuto una relazione con il presidente. Lo rivela il solito New York Times raccontando che l’Fbi è entrata in possesso di questa registrazione – che risale al settembre del 2016, due mesi prima delle elezioni – durante le perquisizioni negli uffici di Cohen, che ora è stato incriminato e starebbe, secondo alcuni media, collaborando con gli inquirenti di Robert Mueller. Interpellato dal giornale dem, l’avvocato della Casa Bianca, Rudy Giuliani, ha riconosciuto che Trump “ha discusso di possibili pagamenti” con Cohen ma, ha sostenuto, “il pagamento alla fine non è stato mai fatto”. “Niente in quella registrazione suggerisce che lui fosse al corrente di questo in precedenza”, ha aggiunto l’ex sindaco di New York affermando che la registrazione dura meno di due minuti. McDougal sostiene che prima delle elezioni ha venduto, per 150mila dollari, l’esclusiva della sua presunta relazione con Trump al National Enquirer che poi si è rifiutato di pubblicare l’articolo, con l’obiettivo – sostiene la donna – di insabbiare la vicenda. Secondo fonti citate dalla Cnn, la pubblicazione della notizia dell’esistenza del video potrebbe essere un chiaro segnale inviato a Trump dal suo ex fidatissimo avvocato, finito nel mirino dei procuratori federali non solo per suo sospetti affari privati ma soprattutto per i 130mila dollari pagati ad un’altra donna, la pornostar Stormy Daniels, che sostiene di aver avuto un relazione con Trump. Dopo aver indicato nelle ultime settimane che la sua lealtà non è verso il presidente ma verso la sua famiglia e l’America, Cohen, le fonti rivelano che l’avvocato newyorkese è intenzionato a dimostrare che vuole dire “la vera verità”, come l’ha esortato a fare recentemente Giuliani riguardo anche alle questioni più “calde” del Russiagate, come l’ormai famoso incontro alla Trump Tower con l’avvocato russo a cui partecipò il figlio di Trump. Cohen ha sempre negato di aver partecipato a questo incontro ed ogni collusione, ma la notizia della registrazione di Trump potrebbe essere un segnale di qualcosa che sta cambiando. Anche considerando il fatto che è noto che l’avvocato aveva un’ossessione per registrare tutte le sue conversazioni, e quindi non si esclude che potrebbero spuntare altri tape. Insomma, mentre Trump lavoro per l’America, coloro che non si rassegnano alla sconfitta continuano a tentare di ucciderlo politicamente. Sorpresa la reazione del presidente: “Non posso credere che Michael mi abbia fatto questo”. Così infatti Trump ha reagito alle notizie diffuse dal New York Times secondo cui il suo avvocato personale, Michael Cohen, “registrò di nascosto una conversazione” con il suo cliente durante la quale “discussero il pagamento” a Karen McDougal, l’ex modella di Playboy che sostiene di avere avuto una relazione con il presidente. A rivelarlo è la Cnn che cita le solite “fonti bene informate”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • eleonora ferrari 22 luglio 2018

    a parte che se avesse pagato i soldi erano suoi , in ogni caso la excort ci ha guadagnato e alla grande e non si è accorta da che giornale arriva la notiziola da serva incolta . oltre tutto è anche rifatta . certo che i seguaci di clinton non hanno nulla da parlare vero ? a parte i pom ,,,, anche gli omicidi non mancano .

  • amerigo 22 luglio 2018

    Del kompagno Vendola che si è pure acquistato un bebè, niente da eccepire?

  • Daniele P. 22 luglio 2018

    Già, poi non si ricordano di Kennedy con la Marylin Monroe… Questa mania sinistra di mescolare con malafede vita pubblica e vita privata mi ha sempre fatto paura.

  • Paolo 22 luglio 2018

    Sempre i soliti c****** arroganti e incapaci di contrasto civile ; pallidi e smunti; mentitori congeniti; dna marcio come la muffa ; vigliacchi e truffatori. Saranno sempre tali. Che siano maledetti come si malrdice Satana!!!!

  • Flavio 22 luglio 2018

    E’ vergognoso che quelli di sinistra oppure del polo opposto se la prendano con una che va con piu donne. Secondo me a parte che è del tutto normale, ma loro rosicano perchè non possono permettersele. Io dico beati loro ma avete visto che bel pezzo di f………la ??? E come quello che sogna di possedere una F………ari una Rol royce, Aston Marftin ,Lambprghini eccc… e non se lo puo permettere, e quindi rosica dicendo a ma quello senzaltro Ruba !!!! Rosicate m**** rosicate……..W le Belle Donne grazie DIO di averle create, e beato chi se le può permettere…

  • Carlo 22 luglio 2018

    L’unica cosa che riesce a questo tipo di iniziative è di rovinate la vita familiare dello sputtanato di turno. Non frega niente a alla maggioranza della gente, che fa uno sotto le lenzuola e con chi lo fa. Tranne hai comunisti e sinistrorsi. A loro che notoriamente sono dei guardoni importa eccome. Fanno pena, non fanno proposte, come da noi la sinistra ha esportato l’invidia sociale anche negli Usa.

  • Angela 22 luglio 2018

    Ovunque nel mondo se la sinistra non vince onestamente,ecco che si scatena vigliaccamente contro l’avversario politico…copione già visto…invece di giudicare l’operato presindenziale di Trump vanno ad indagare nel suo privato… com’è è caduta in basso la sinistra…

  • C. Brandani 21 luglio 2018

    Metodo Berlusconi trasmigrato in USA. Qando la sinistra perde non si da pace in quanto perde il potere di controllo sui vari enti e quindi sguinzaglia, come da noi del resto, la stampa radical shit, la magistratura compiacente e l’opinione pubblica per tentare di recuperare parte del maltolto (secondo la loro mentalità diffusa). Credo però che questa volta gli andrà buca. The Donald non è un osso molto malleabile e digeribile e terrà il punto.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica