Maglietta rossa trionferà: quando vip e politici cadono nel ridicolo (fotogallery)

sabato 7 luglio 18:33 - di Valter Delle Donne

Maglietta rossa trionferà. Almeno sul web. La campagna lanciata da Don Luigi Ciotti ha spopolato sui Social network. Sarà stato forse a causa del primo sabato di luglio, ma l’effetto per molti protagonisti famosi è stato quello di una Baywatch dei poveri. Alcuni sembravano bagnini di Cesenatico, altri hanno posato con l’aria spaesata di chi si è prestato più per rimediare consensi che per convinzione. Una campagna Social che appaga la coscienza di chi ha aderito, in fondo un selfie in maglietta rossa non costa niente. Ma di azioni concrete, magari di raccolte fondi, dove chi aderisce mette mano al portafoglio, neanche a parlarne. Catturate su Twitter, ecco le foto di alcuni personaggi pubblici che hanno sposato la causa della maglietta rossa: un matrimonio non sempre riuscito.

La deputata Pd Anna Ascani ha scelto la posa sexy e la camicia, anziché la maglietta rossa. L'effetto è risultato imbarazzante. Più da profilo Tinder che da campagna per i bambini morti

La deputata Pd Anna Ascani ha scelto una posa languida e una camicetta, anziché la maglietta rossa. Più da profilo Instagram che da campagna per i migranti, ma nel Pd non è la sola ad avere le idee confuse.

 

Susanna Camusso ha l'aria rassegnata di chi posa ormai per dovere per ogni causa che possa far guadagnare iscritti alla Cgil

Susanna Camusso ha l’aria rassegnata di chi posa ormai più per dovere che per convinzione. Pare si stia chiedendo: “Con questa campagna quanti nuovi iscritti faro guadagnare alla Cgil? E quanti ne farò perdere?”

 

Cecilia Strada, figlia di Gino Strada, si è creata un curriculum coi migranti. Non poteva mancare la sua adesione. Anche lei si è scattata un selfie accattivante, ma cosa c'entra il rugby?

Cecilia Strada, figlia di Gino Strada, si è creata un curriculum coi migranti. Non poteva mancare la sua adesione. Tutto molto bello, ma cosa c’entra il rugby?

Monica Cirinnà ed Esterino Montino sono due big del centrosinistra che fanno coppia fissa anche nella vita. Ogni scusa è buona per rilanciare una credibilità politica sbiadita per entrambi

Monica Cirinnà ed Esterino Montino sono due big del centrosinistra che fanno coppia fissa anche nella vita. Ogni scusa è buona per rilanciare una credibilità politica sbiadita per entrambi. Rossi sc0loriti.

È stato proprio Don Luigi Ciotti a lanciare l'iniziativa della maglietta rossa. Tutte le scuse sono buone per non vestirsi da prete

È stato proprio Don Luigi Ciotti a lanciare l’iniziativa della maglietta rossa. Della serie: tutte le scuse sono buone per non vestirsi da prete

Enrico Letta sembra un bagnino di Riccione conciato così. Ma vi fareste salvare da un bagnino come lui?

Enrico Letta sembra un bagnino di Riccione conciato così. Ma vi fareste salvare da un bagnino come lui?

Poteva mancare Laura Boldrini nella campagna "maglietta rossa"? L'aria dolente di chi ricorda che quando era presidente della Camera le facevano fotografie migliori

Poteva mancare Laura Boldrini nella campagna “maglietta rossa”? Ha l’aria dolente di chi ricorda che quando era presidente della Camera le facevano fotografie migliori.

Per la dem Michela Marzano le vendite del libro devono essere andate male. Anziché comprare una maglietta rossa ha rimediato la prima felpa che ha trovato nel cassetto

Per la dem Michela Marzano le vendite del suo ultimo libro devono essere andate male. Anziché comprare una maglietta rossa, ha indossato il primo indumento rosso che ha trovato nel cassetto. Conti in rosso.

Di selfie in selfie Roberto Saviano assomiglia sempre meno a uno scrittore e sempre più a uno dei protagonisti dei suoi libri

Di selfie in selfie Roberto Saviano assomiglia sempre meno a uno scrittore e sempre più a uno dei protagonisti dei suoi libri. Ha un cipiglio da duro che fa paura. Ma il vero terrore è di accendere la tv e di ritrovarlo anche nei cartoni di Peppa Pig.

Anche Rosy Bindi è tornata a farsi viva sui Social per l'occasione. Ora che c'è lei i migranti bambini possono dormire sonni tranquilli

Anche Rosy Bindi è tornata a farsi viva sui Social per l’occasione. Ora che c’è lei i migranti bambini possono viaggiare tranquilli

La maglietta rossa non era abbastanza elegante. Vanessa Incontrada ha scelto un capo firmato per sposare la causa. Un selfie che per la carriera può sempre tornare utile

Evidentemente la maglietta rossa per lei non era abbastanza elegante. Vanessa Incontrada ha scelto un capo firmato per sposare la causa. Sul suo profilo Twitter molti suoi follower non hanno gradito. E non per il capo firmato.

Un costituzionalista del lignaggio di Gustavo Zagrebelski poteva abbassarsi a fare da modello con una triste t-shirt? Ovviamente no. Per l'occasione il costituzionalista più amato dalla gente che conta ha indossato una Lacoste rossa. La legge della maglietta rossa non è uguale per tutti

Anche Gustavo Zagrebelski ha aderito all’iniziativa. Per l’occasione, il costituzionalista più amato dalla gente che piace ha indossato una Lacoste rossa. La legge della maglietta rossa non è uguale per tutti

 

 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ivan Italico 14 luglio 2018

    Io la penso come Mauro Biglino e cioè che la bibbia non parla di dio.
    Se dio esiste non lo so ma non è certo la bibbia a parlare di dio, e menomale!
    Quello descritto nella bibbia è un elohim criminale e psicopatico.
    Stabilito ciò i preti sono seguaci di quello psicopatico e ciò spiega la pedofilia e altre pratiche sessuali deviate in vaticano e spiega anche i preti come don ciotti.’ e tutti gli irresponsabili parassiti che vedono di buon occhio l’invasione africana dell’Italia.

  • Luciano Vignati 13 luglio 2018

    Quello che colpisce in tutta la faccenda delle magliette rosse organizzate da un prete è l’assoluto silenzio del suo vescovo e del vaticano. Siamo alle solite come per gli scandali dei preti pedofili, nessuno interviene. Leggendo la bibbia in generale e il vangelo in particolare, si evince che un pastore di anime deve essere imparziale alle passioni umane e non un capo popolo alla Masianello. Di questo passo che differenza ci sarà in futuro fra codesti cosiddetti sacerdoti e i mullah mussulmani che predicano l’odio fra i popoli. Farabutti, sia i sacerdoti politicizzati che i mullah mussulmani. Forse don Ciotti farà meglio abbandonare la chiesa e mettersi in politica. almeno sapremo chi abbiamo di fronte e in nome di quale Dio parla

    • Pohl 27 luglio 2018

      sarebbe meglio non parlare o scrivere di ciò che non si conosce per darsi la parvenza di ateo illuminato! Ti faccio notare che circa 2000 anni fa, casomai ti fosse sfuggito, è apparso sulla scena del mondo il Cristo, da cui deriva la religione cristiana che predica carità e misericordia. Lascia perdere la Bibbia se non la completi con i Vangeli. Detto ciò, anche oggi come allora che chi predica bene e razzola male. Ma così è l’uomo, in tutti i campi.

  • franco 13 luglio 2018

    ma li avete visti bene in faccia. E secondo voi gli studi del Prof. Lombroso non erano centrati proprio su questi profili? Andatevi a rileggere le sue teorie e poi capirete il perché e il per come di questi soggetti.

  • Mario 10 luglio 2018

    Leggendo questo commenti, ancora più beceri dell’articolo posso capire perché siamo ridotti così. Altro che buonisti. Ci vuole uno che vi meni duro!

  • lucio 9 luglio 2018

    contro i preti pedofili che maglie farete indossare?

  • Pino1° 9 luglio 2018

    A Luigi din don dan quante tasse paghi allo stato Italiano; quanto ‘fai’ di entrate ? Quanto di uscite ? A chi ‘mungi’ da ora in poi cò stà majetta rossicona?’

  • Angela 9 luglio 2018

    Che ridicoli!!!ho un suggerimento da dare a queste persone:”dimostrassero di credere veramente in questa iniziativa incominciando a portarsi a casa piu migranti possibili” scommettiamo che nessuno lo farà? Ipocriti!bugiardi!

  • Donald 9 luglio 2018

    se fosse vero che i tori attaccano quando vedono rosso, direi di fare come a pamplona. Lasciamone qualcuno libero per strada, chissà che non sia utile a ripulire l’italia da certi personaggi…

  • Gio 9 luglio 2018

    Queste buffonate sono divertenti e utili allo stesso tempo. Divertenti perché danno l’idea di come siano disperati. Utili perché producono l’effetto opposto a quello sperato da questi mentecatti. Più si infognano a prendere le parti dell’invasore afro-islamico (a spese nostre), più la gente li odia e capisce chi stà dalla parte degli italiani. Continuassero pure…

  • Leonardo Corso 9 luglio 2018

    Caro Ciotti aiutare il prossimo è anche il tuo vicino di casa e sono quassi 5 milioni quindi non andare a cercare gente in altri continenti lascia fare questo lavoro a chi è capace. e poi predica l’evangelo di Cristo è lui che salva non tu a te ti tocca predicarlo, e non sono le buone opere a salvarti l’anima,ma Cristo. perche se non hai amore per il tuovicino di casa, a cosa ti è servito aiutare gente di un’altro continente?

  • Giuseppe Tolu 8 luglio 2018

    Taci Luigi, taci!!!! E vedi di salvare qualche anima con le confessioni

  • BONIFACIO picardi 8 luglio 2018

    TUTTI SONO BUONI A FARE I BUONISTI CON I SOLDI DEGLI ALTRI PERCHE’ NON PRENDONO UN IMMIGRATO E SE LO PORTANO A CASA E GLI DANNO VITTO E ALLOGGIO GRATIS FINCHE’ NO SI DECIDE SE HANNO DIRITTO O NO A RESTARE IN ITALIA. SONO TUTTI BUONI A FARE L’OMOSESSUALE CON IL C….. DEGLI ALTRI.

    • Mario 10 luglio 2018

      Che gran caps loco che hai!

  • Pino1° 8 luglio 2018

    C’è poco da commentare la penosa pagliacciata alla maniera dei gay-pride pensata per cercarsi e contarsi, quanti avanzi dell’esazione forzata sono ancora in circolazione! Impressionante è pensare che tutta, tutta questa gente e molti, molti altri che secondo me per vergogna -o coda di paglia che li consiglia alla mimetizzazione- hanno ‘pompato’ denaro dalle nostre tasche di contribuenti per farli giungere a quei mille rivoli a cui questi fanno da capo-fila! Guardare attentamente le ‘facce’ di questa gente, fanno capire perché era scesa la tristezza su di un popolo come il nostro. Più che tristi, sono ‘triste’ espressioni che, a partire dal faccendiere, finto buon compagno di ‘strada’ tradiscono prete, finto o vero e appare quanto si tratti di un tristo individuo sempre sostenuto e ripreso dalla sinistra tv di stato! Un piccolo esempio, un richiamo a cosa fanno certe figure nel loro rispettivo luogo di vita… compariamo avversi a queste zecche l’esperienza del sindaco di destra che ha dimezzato in un’anno il debito del suo comune…. pensiamo un po’ come e dove finivano i rivoli di indebitamento di mille istituzioni in cui hanno spadroneggiato i sinistri in maglietta opaca, quindi non nera!

  • Giuseppe Forconi 8 luglio 2018

    Ma per favore, dovevate mettere le foto di questi personaggi? La bindi ancora in carica ? Saviano sicuro che non sia musulmano? la boldrini proprio “NO”, ma Ciotti e’ un prete o un comunista ? La Camuso poi da sola senza quelli che sbattono i bidoni non ce la vedo. Tutti gli altri avrebbero fatto meglio a stare a casa.

  • Roberto 8 luglio 2018

    MA CHE ANDASSERO A PIJARLO IN C…!!!

  • PIERO 8 luglio 2018

    POSSO DIRE UNA COSA???? GLI ASSASSINI SIETE VOI CHE LI FATE ENTRARE, VERGOGNATEVI DEFICENTI!! E TU PRETE INSIEME AL PAPA ANDATE VIA DA ITALIA CHE LA AVETE ROVINATA, E L’ALTRO EBREO SAVIANO TORNA AL TUO PAESE CHE NON VALI NULLA

  • Taddei Roberto 7 luglio 2018

    Ma per carità ! Questi necessitano di trattamento TSO urgente !!

  • lucio 7 luglio 2018

    tutti li 4 sfigati? i centri sociali non hanno indossato la maglia rossa?

  • Paolo 7 luglio 2018

    Come mai in maglietta rossa sono solo politici che hanno rovinato l’Italia e milionari di vario genere?
    Costoro hanno mai visto come si sono ridotte le periferie delle grandi città? Una per tutte la circoscrizione VII di Torino resa invivibile da sfaccendati di ogni colore che campano di espedienti (spaccio, prostituzione, racket etc) ormai fuori controllo con risse ed accoltellamenti ogni sera fra le varie gang. Non è il colore o la provenienza a disturbare ma l’assoluto abbandono in cui sono stati lasciati i “poveri migranti” con rolex, smartphone di ultima generazione, capi firmati, decisamente pianificato a tavolino per consentire l’arricchimento di pochi a danno di molti. Forse non è un caso che il precedente governo PD abbia perso tutto il consenso in queste aree urbane e non nei quartieri benestanti.

  • In evidenza

    contatore di accessi