La segretaria assunta da Di Maio si difende: «Stipendio adeguato, lavoro 7 giorni»

giovedì 19 luglio 13:01 - di Robert Perdicchi

«Lavoro al Ministero del Lavoro come Capo segreteria. Stesso ruolo ricoprirò a breve al Ministero dello Sviluppo economico. Due ministeri, uno stipendio solo, pur avendo diritto a due stipendi. La cifra netta che prendo mensilmente – pari a circa tremila e trecento euro – copre un impegno che va ben oltre i tempi previsti nel contratto, e che si protrae 7 giorni su 7, senza limiti di orario. E con responsabilità importanti». Assia Montanino replica così, via Facebook, ad un articolo pubblicato su “Il Giornale” intitolato “Di Maio assume l’amica a 70mila euro l’anno”, in cui si parla di “un balzo di carriera impressionante per la giovanissima napoletana”, il cui curriculum sarebbe ancora avvolto nel “mistero”.

«Il fatto di avere solo 26 anni – si legge nel post – credevo fosse un elemento positivo e non di demerito, in un Paese in cui non si fa altro che dire “largo ai giovani”. Vengo dallo stesso paese del ministro Di Maio e questa è stata senza dubbio una fortuna: perché così lui ha conosciuto diversi anni fa mio padre, che si era appena ribellato contro gli usurai, e mi ha dato un’opportunità, come l’ha data ad altri studenti universitari per uno stage presso la vicepresidenza della Camera. Mi sono guadagnata stima e fiducia di tutti lavorando sodo per anni. E così continuerò a fare con grande serenità».

«Le illazioni sulle mie competenze le ritengo inaccettabili e gli autori ne dovranno rispondere in tribunale. E’ triste notare come un giovane in Italia debba costantemente difendersi dalle accuse di incompetenza, solo per un fattore legato all’età anagrafica. Pensavo che i tempi bui in cui un ex ministro del Lavoro accusava i giovani di essere dei buoni a nulla fossero passati – ha scritto ancora Assia Montanino -, invece noto che è una mentalità diffusa, sia in ambienti che si definiscono di destra, sia in ambienti che si professano di sinistra. Come donna osservo anche che in questi articoli e nelle foto private che sono state pubblicate, c’è un sessismo nemmeno troppo velato, e mi chiedo: se il Capo segreteria fosse stato un uomo cosa sarebbe successo? Purtroppo certi media contribuiscono non solo a diffondere falsa informazione, ma anche a inchiodare l’Italia a un medioevo culturale».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • MICHELE 22 luglio 2018

    VORREI VEDERE QUANTE PERSONE SE FOSSERO STATE AL POSTO DI ASSIA AVREBBERO RINUNCIATO. AHH!!!!! L’INVIDIA BRUTTA COSA E IO NON HO VOTATO 5 STELLE SIA CHIARO. DEL RESTO CON I PASSATI GOVERNI SONO ACCADUTE COSE BEN PEGGIORI MA SI SA’ MOLTE PERSONE SONO SBADATE E NON SI SOINO ACCORTE. E’ PROPRIO VERO SIAMO SOLO UN POPOLO CHE SAPPIAMO SOLO LAMENTARCI, MA IN QUANTO INTRAPRENDERE INIZIATIVE, BEH!!!!!! QUELLA E’ UN’ALTRA STORIA, COME DICIAMO NOI ITALIANI :CHI ME LO FA FARE, LASCIAMO CHE CI PENSINO LORO” PERO INTANTO CI LAMENTIAMO, CI LAMENTIAMO. STRANA GENTE GLI ITALIANI, FORTUNATAMENTE NON TUTTI

  • Carlo Girone 20 luglio 2018

    Se si dovesse considerare i famigliari, i vicini di casa, i concittadini, ex compagni di scuola, ex fidanzati, dovremmo incominciare a prendere in considerazione extraterrestri ma di un’altra galassia.
    Ma quando impareremo a valutare i meriti, la professionalitá è correttezza civile, oltre alla fiducia, in caso contrario fuori da ogni amministrazione pubblica ma per sempre.
    (utopia???)

  • C. Brandani 20 luglio 2018

    Se Assia ha due incarichi significa che quando si occupa del primo non si occuperà anche del secondo pertanto lo stipendio adeguato sarà per due incarichi fratto il 50% e quindi un solo stipendio andrà bene (secondo me). Al dunque bastrerebbero 36 mila Euri lordi. Mi puzza però il fatto che sia la fidanzata di un consigliere intimo di Di Maio e che sia stata scelta anche per la sua stessa provenienza del ministro. L’avesse fatto qualcunaltro i 5 stelle avrebbero manifestato in piazza sotto all’Hotel Forum. Boh!

  • gianfranco 20 luglio 2018

    DEJAVU’! E dove sta la novità? Ora gli amici ma diamo tempo al tempo e anche costoro inizieranno a sistemare fratelli e cugini, poi col passare di qualche tempo ( se la pacchia continuerà) sarà il turno di figli e nipoti. Se poi vogliamo credere a Babbo Natale possiamo anche vivere di illusioni.

  • Luca 20 luglio 2018

    3300€ dovrebbero essere uno stipendio congruo è adeguato per chi lavora con abnegazione impegno e professionalità.
    Invece di preoccuparsi dello stipendio corretto della Signorina in questione, perché non ci scandalizza di vergognosi momento di sfruttamento perpetrate dagli pseudo-imprenditori o meglio bottegai italioti ai danni dei lavoratori, specialmente giovani e laureati!

  • Aldo Lamberti 20 luglio 2018

    Un rilievo , ed è questo : il compenso annuo è quello ” ventilato ” dai post su FB , 75.000 euro annui o 46.000 , ammontare annuo comprensivo di tredicesima e quattordicesima , se aggiungiamo anche un ”bonus ” esempio il ”premio di produttività si potrebbe arrivare a 48 / 49 mila euro ! Tra questi emolumenti e quelli stimati dal Social , ci sono altri 25000 Euro , quindi ?

  • ANTONIO FARO 20 luglio 2018

    Buongiorno Signorina Asia, veda sono d’accordo per quanto riguarda le opportunità lavorative riservate hai giovani. Soprattutto se preparati e laureati. Lo stipendio di 3.300,00 euro e adeguato soprattutto se poi si è responsabili di un ufficio di presidenza con orari e tempi non sempre definiti. Ma sarà d’accordo con me che la opportunità che lei ha avuto di essere chiamata e assunta senza passare per un concorso le da dei privilegiati che non sono consoni, primo perché a tolto la possibilità di confrontarsi con altri giovani come lei, secondo avrebbe taciuto oggi chi la accusa perché avrebbe potuto dimostrare di aver guadagnato più di altri la sua posizione attuale. Ritengo giusto che lei si debba indignare per questo, avere un posto di lavoro senza aver dato la possibilità ad altri come lei di confrontarsi davanti a una commissione concorsuale. Tuttavia si ricordi che il suo coetaneo Dimaio giudicava solo qualche tempo fa le chiamate dirette e le assunzioni ad amici e conoscenti. Il mi intero è un luogo pubblico e per poterci lavorare bisogna affrontare un concorso per titoli ed esperienza. Auguri per la sua posizione, e ricordi che,come lei ha diritto a lavorare lo hanno I migliaia di giovani come lei che non vengono dallo stesso paese /città di Dimaio.

  • Mauro 20 luglio 2018

    Egr. Sig.a Assia, non riesco a capire come mai la maggior parte dei ns. figli a 26 anni sono ancora all’univesità, causa uno o due esami che non riescono a superare, mentre lei ha già un gran bel posto di lavoro, con molte responsabilità. Mi vengono in mente i figli dei vari Fornero, Monti etc. etc. Non critico Di Maio per averla “assunta” l’unica cosa che critico è il fatto, da come è stata riportata la notizia che Lei ritiene di aVERE DIRITTO A 2 STIPENDI; Anche qui mi vengono in mente i politici del passato che continuavano a percepire stipendi vitalizi benefit vari che tutti sommati credo arrivino al ns. debito pubblico e che comunque ne sono causa. Si accontenti di quei 3.300,00 euro mensili che credo sia una delle poche a percepire un assegno mensile cosi alto. Comunque tanti auguri e speriamo che con il suo contributo le cose possano migliorare per tutti

  • Pino1° 20 luglio 2018

    Signora Assia, tutto quello che sta subendo è dovuto alla concomitanza delle peggiori qualità del nostro popolo che ne ha un’infinità di buone che non si vedono, ma quelle cattive…
    Lei oltre ad essere qualificata, cosa che è per molti altri giovani come lei, ha potuto ‘cogliere’ o le è stata offerta un’occasione prestigiosa di lavoro ! Questa cosa, per chi vorrebbe essere al suo posto è inaccettabile e non si capacita perché ci sia Assia e non se stessa. La rosicona mai accetterà altro che illazioni, brutti pensieri, altrimenti dovrebbe prendere atto che non ha avuto ‘i numeri’ oppure è colta da una figa perenne! Se lei aggiunge l’aggravante che dichiara di lavorare per due, (che è un bell’atto di presunzione) gli fa esplodere l’embolo! Si goda la sua vita e se ha i numeri (terminata quest’esperienza) se li spenda all’estero
    dove si guarda al risultato.. e si viene pagati meglio, certo che ha l’ulteriore aggravante di essere bella! Bè si goda anche quella !

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica