La denuncia di Unimpresa: «Al Sud l’iter di un fallimento dura 13 anni»

sabato 14 luglio 12:21 - di Redazione

Guai a fallire, soprattutto nel Mezzogiorno: dura in media poco meno di 5mila giorni (4.900, per l’esattezza, ma ci sono picchi a quota 5700), praticamente più di 13 anni, l’intero iter di un fallimento di una impresa nel Sud d’Italia. Sono i dati principali di una analisi di Unimpresa sulla durata delle procedure esecutive e del recupero crediti. Ammontano invece 2.890 i giorni per concludere una procedura esecutiva immobiliare. «La lentezza della giustizia civile – commenta il vicepresidente di Unimpresa, Claudio Pucci – ha un peso enorme nell’andamento del nostro prodotto interno lordo: c’è un costo diretto, misurato nel tempo impiegato dall’imprenditore nella burocrazia e, nello specifico, nei tribunali; e poi c’è un costo indiretto, da misurare nei mancati investimenti sia quelli interni sia soprattutto quelli esteri».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica