«La democrazia è superata»: Grillo si risveglia e mette in difficoltà Di Maio

venerdì 27 luglio 14:27 - di Ezio Miles

Le “guide supreme” del M5S sono in vena di provocazioni choc e continuano nel loro tiro a bersaglio contro il valore della democrazia. Non si sono ancora spente le polemiche per l’attacco di Casaleggio alla democrazia rappresentativa che Beppe Grillo torna sull’argomento. E lo fa in modo ancora più pesante. «Dobbiamo capire che la democrazia è superata»: così sentenzia il comico genovese  in un’intervista a Ian Bremmer per la trasmissione americana GZeroWorld. «Che cos’è la democrazia – insiste Grillo – quando meno del 50% va a votare. Se prendi il 30% del 50%, hai preso il 15%. Oggi sono le minoranze che gestiscono i Paesi. Probabilmente la democrazia deve essere sostituita con qualcos’altro, magari con un’estrazione casuale. Io penso che potremmo scegliere una delle due camere del Parlamento così. Casualmente. In maniera proporzionata per età, sesso, reddito, del Sud, del Nord, cosicché queste persone rappresentino veramente il Paese».

Gusto della provocazione a parte, pare chiara l’intenzione di Grillo di mettere in difficoltà Di Maio e i vertici del  MoVimento. Forse non è contento di come stanno gestendo questa fase di governo e vuole quindi punzecchiarli. Fatto sta che la sua provocazione non si limita alla democrazia, ma si estende anche all’euro ribadendo la necessità di far decidere attraverso un referendum al «popolo italiano» se rimanere o no nella moneta unica. Riproporre in questo momento delicato il tema scottante dell’euro vuole dire creare più di un imbarazzo a Di Maio e a Conte.

La sparata di Grillo sulla democrazia ha suscitato diverse reazioni critiche nel mondo politico. Uno dei più caustici è Maurizio Gasparri che rovescia sul M5S l’ironia usata dal comico genovese. «Grillo -dice Gasparri – continua a blaterare riproponendo un Parlamento scelto a sorteggio. Tesi deliranti che non meriterebbero commento. Ma poi a pensarci bene la tesi merita approfondimento. Con un sorteggio si ridurrebbero le probabilità di vedere in giro persone incapaci come i vari Di Maio, Fraccaro, Spadafora e via degradando. Con una estrazione ci sarebbe il 99% di possibilità di avere gente meno peggiore».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • leonardo rocco tauro 28 luglio 2018

    Movimento Cinque Stelle ovvero la democrazia feudale ovvero un ossimoro-

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica