Il governo rottama il super aereo voluto da Renzi: «Risparmi per 150 milioni»

giovedì 26 luglio 15:55 - di Redazione

«Meno spreco di denaro pubblico, meno spese inutili. Il governo che presiedo da subito ha voluto dare segnali di forte cambiamento rispetto al passato. E in quest’ottica si inserisce la volontà di rescindere il contratto di leasing dell’aereo Airbus A340-500, acquistato in passato per i voli di Stato». Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sottolineando come si tratti di “un impegno che avevo e avevamo assunto sin dal nostro insediamento, una decisione sacrosanta, tutt’altro che simbolica”. «A conti fatti – spiega il premier – si è trattato di un’operazione del tutto svantaggiosa, sia dal punto di vista dell’impatto economico che dell’utilità pratica. Parliamo di circa 150 milioni di euro spesi per soli 8 anni di noleggio, inclusi i 20 milioni per riconfigurarlo, per un velivolo quasi mai usato. Soldi degli italiani, che vincolavano il governo. Per questo dai primi giorni del mio mandato ho dato indicazioni di trovare una via di uscita per rescindere il contratto. A questa Presidenza, per le missioni internazionali che siamo chiamati a svolgere, un aereo così grande e costoso non serve. È uno spreco e un capriccio a cui noi rinunciamo molto volentieri», conclude Conte. Il diretto interessato, ovviamente, non ci sta. E parla di disinformazione: «Tornare su bufale come “l’aereo di Renzi” significa che sono disperati: quell’aereo non era per me ma per le missioni internazionali delle imprese. Io non ci ho mai messo piede. D iMaio ha scritto un decreto che licenzierà 80mila persone: parli di quello, non delle bufale», scrive su Twitter Matteo Renzi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 27 luglio 2018

    Un Airbus 340 che quasi tutte le compagnie aeree stanno mettendo fuori uso perche’ anti economico, quindi un povero beota ed ignorante se lo e’ fatto suo a nome di un Italia che non lo voleva.. Bravi, continuate a votare “PD” e presto ci rimetteremo anche le penne.

  • Giuseppe Tolu 26 luglio 2018

    Caro Renzi, siete pagati o no per fare quello che dovete fare? Mi sembra di sì, e anche profumatamente, e allora perché ti devono pagare anche il mezzo di trasporto!?!? Mica si trattava di bruscolini eh?

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica