Giovane turista danese violentata in discoteca, arrestati tre minorenni

giovedì 26 luglio 12:10 - di Redazione

Sono tre minorenni i violentatori della giovane turista danese di vent’anni, molestata lo scorso 12 luglio fuori da una discoteca sul lago di Garda. I tre, tutti diciassettenni e residenti nella provincia di Brescia, sono stati fermati dai carabinieri della Compagnia di Salò (Brescia) con l’accusa di violenza sessuale: uno trasferito in carcere al Beccaria di Milano e gli altri due condotti in comunità. La ragazza che si trovava a Manerba,  località sul lago di Garda, insieme alla famiglia per trascorrere un periodo di vacanza, aveva denunciato di aver subito palpeggiamenti e avances “aggressive” da parte di un gruppo di ragazzi nei pressi di una discoteca dove aveva trascorso la serata. L’aggressione è avvenuta intorno alle 4 di mattina. Con lei anche il fratello più grande, di 22 anni, picchiato dagli aggressori perché intervenuto a difendere la sorella dal tentativo di stupro. La turista, ospite in un campeggio a Manerba insieme ai genitori, decise di rientrare immediatamente in patria il giorno successivo all’episodio. Prima della partenza la turista aveva parzialmente riconosciuto i suoi aggressori e fornito alla polizia una loro dettagliata descrizione. Molto utile all’indagine che ha portato agli arresti dei tre minorenni la collaborazione dello staff della discoteca che ha fornito ai carabinieri le immagini scattate durante la serata.  Le indagini dei carabinieri si erano subito concentrate su alcuni giovani, coetanei della vittima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Franco 26 luglio 2018

    KAPUTT !

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica