Gay Pride e Pontida: le foto a confronto sui social. Dove stava il vero Carnevale?

lunedì 2 luglio 18:06 - di Redazione

I raduni dei Gay Pride e l’adunata leghista di Pontida a confronto sui social: è tutto uno sbandieramento di foto tra i due schieramenti l’un contro l’altro armati. Lo scopo? Mostrare che le carnevalate non le fanno solo ai Pride, i quali sicuramente vincono però in volgarità. Sullo sfondo i posizionamenti politici: il sindaco di Milano Beppe Sala che veste i panni del garante dei diritti Lgbt, il sottosegretario Spadafora che va al Pride di Pompei ma viene smentito dal ministro Fontana (“Non parla a nome del governo”) e le uscite scoppiettanti di Vittorio Feltri che dice che “Milano è un vivaio di finocchi” e non c’è bisogno di alcuna battaglia per i diritti civili.

Queste le foto più gettonate per screditare il raduno di Pontida: schermata-2018-07-02-alle-17-44-39pontida

schermata-2018-07-02-alle-17-40-58 schermata-2018-07-02-alle-17-41-27

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco invece le foto più postate per denunciare gli eccessi dei Gay Pride, naturalmente accompagnato dal canto di “Bella ciao”…

 

schermata-2018-07-02-alle-17-34-28

gaypride-1 pecora-nera

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • GIORGIO 3 luglio 2018

    Il gaypride è una vera schifezza. Basta guardare le foto per capire lo sconcio esistente.

  • valerie 3 luglio 2018

    Se siete veramente gay, e vi trovate davanti un vero fascista (sottolineo VERO fascista), lo sapete già come va a finire, o no? Se non lo sapete vi auguro con tutto il cuore di impararlo presto, sarà un’esperienza indimenticabile che ogni lgbt dovrebbe fare almeno una volta nella vita.

  • Taddei Roberto 2 luglio 2018

    Cari ragazzi miei meglio essere fascista che altre cose. Ancor più é meglio evitare di essere strumentalizzati dalla Sinistra. Quella é il vero abominio della società!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica