Feltri a Giachetti: «Se continuate a fare i pannelliani, arriverete al 3 per cento» (video)

lunedì 2 luglio 15:22 - di Stefania Campitelli

Attenzione a non cavalcare solo le battaglie per i diritti civili, si rischia di scomparire. È il “consiglio” che Vittorio Feltri dà a muso duro al Pd nel corso del faccia a faccia a L’aria che tira su la 7 con Roberto Giachetti. «Se il Pd diventa pannelliano, scompare», dice il direttore di Libero in un acceso dibattito col deputato democratico ed ex radicale. «Il Pd è la brutta copia del Partito radicale, del quale io ero amico come ero amico personale di Marco Pannella – premette Feltri – quindi non devo giustificarmi. Il Partito radicale ha fatto cose interessanti, ma era un partito del 3 per cento. Se questo è l’obiettivo del Pd fa benissimo a cavalcare i diritti civili di cui non si sente il bisogno, perché ci sono». E lo ius soli?, incalza di fronte a un Giachetti spiazzato. «A forza di cavalcarlo continuerete a perdere voti perché la gente ha ben altri problemi. Poi fate come volete, ma questa è la mia analisi e la mia diagnosi». Il parlamentare dem interviene sostenendo che anche ai tempi in cui i radicali parlavano alla società di divorzio e aborto si diceva che non se ne sentisse il bisogno. Eppure quel 3 per cento ha garantito la vittoria di referendum decisivi. Ma la replica è un assit involontario a Feltri che colpisce la rete: «Io sto parlando male del Pd, non del Partito radicale che ha fatto battaglie meravigliose. Ma se le fate voi andrete al 3%, è chiaro o no?».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Carlo 3 luglio 2018

    Quando sei intellettualmente superiore il 3% è un bel risultato. PS grazie di esistere.

    • Angela 3 luglio 2018

      Magra consolazione…

  • Leonardo Corso 3 luglio 2018

    Questa gente deve scomparire politicamente

  • Tita presti 3 luglio 2018

    Inutile parlare lo are con chi nn vuol sentire. I presuntuosi PD. Faranno la fine che meritano.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica