Daisy, Grillo incendiario: «L’unica cosa sensazionale è la mira del razzista»

martedì 31 luglio 14:37 - di Carmine Crocco

È una provocazione davvero fragorosa  e incendiaria quella lanciata da Beppe Grillo sulla vicenda di Daisy Osakue,l’atleta azzurra colpita domenica sera dal lancio di un uovo.«L’indignazione di un uovo in faccia, c’è quanto basta per restare paralizzati mediaticamente, l’unica cosa sensazionale è stata la mira del razzista di merda oppure il caso». Il cofondatore del M5S lo scrive su Facebook. «Quello che fanno i media è portare la nazione verso il baratro: non avevo mai visto con i miei occhi un così forte condizionamento prima d’ora». Grillo ha così preso, come si suol dire, due piccioni con una fava. Ha fatto irruzione sulla scena mediatica scatenando nuove polemiche, da una parte, e ha attaccato nuovamente la stampa costringendo al stampa a parlare di lui, dall’altra. Tra i media e Grillo continua il duello all’ultimo sangue. Ma, in fondo, la contesa conviene a entrambi i contendenti. Conviene ai media, che hanno sempre una provocazione fresca di giornata da sparare in prima pagina. E conviene, soprattutto, a Beppe Grillo: senza gli “attacchi” dei media, tutti si dimenticherebbero di lui.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • 3 agosto 2018

    Per piacere non andate troppo lontano guardatevi nella vostra Italia, il Sud di Italia è sempre stato descriminato Avete trattato la gente sempre inferiore! Le avete sempre chiamati terroni!!! Non mi fate girare i co—in, il razzismo esiste in Italia!!!!

  • amerigo 2 agosto 2018

    Italiani razzisti? Come si fa ad affermarlo se da 70 anni tolleriamo i komunisti ante e post muro di Berlino, dando a moltissimi di loro la possibilità di accedere a posti importanti, almeno a giudicare dall’appannaggio, sebbene siano diversi, molto diversi dagli Italiani… Quindi, razzisti un cxxxo! Sono loro stessi razzisti, si sentono superiori “a prescindere”, arroganti e. . .quando che perdono le elezioni, nun ce vonno sta’!!

  • Aurora De palma 1 agosto 2018

    I governi di questi anni e forse nn solo, hanno effettuato politiche a ribasso, facendo impoverire ,male, la gente e costringendo piuttosto i giovani e nn solo a chiudersi in luoghi di incontro dove trascorrono molto del loro tempo. Così è che poi nascono pensieri concetti e voglie diverse . Poi si lamentano che qualcuno mette Delle regole. Allora? Diamo da lavorare in tutti i settori molto in cultura a queste anime che hanno si il torto di reagire male, ma purtroppo la voglia che tutto sia normale sapranno essere piu’ logiche

  • Mauro 1 agosto 2018

    Non è con le uova in faccia che si può cambiare l’immigrazione in corso. Tra l’altro ormai molti immigrati ed ex immigrati fanno parte del ns. tessuto socioeconomico ed in molti casi, come questo, rappresentano il meglio dell’ Italia. Bisogna casomai unirsi e controbattere alcuni atteggiamenti deliquentosi di alcuni immigrati, obbligarli a rispettare le ns. leggi, usi e costumi

  • giovanni 1 agosto 2018

    1944: Le brigate nere contro i partigiani.
    2018: Le brigate dell’ovetto contro gli extracomunitari.
    Dalla tragedia alla farsa.

  • Aldo Barbaro 1 agosto 2018

    La Daisy Osakue è cittadina italiana ed ha onorato l’Italia e pertanto va rispettata. Ritengo che l’azione sia stata effettuata da teppistelli da quattro soldi che andrebbero puniti severamente qualora dovessero individuarli.Il fenomeno del razzismo non credo possa attecchire in Italia la nostra civiltà non lo consentirebbe mai.Non è il colore della pelle che fa un soggetto bensì il suo modo di operare nei confronti del prossimo.Per esperienze vissute posso affermare che molti “colored” sono di gran lunga superiori ai “nostrani”!

    • grazia calore 1 agosto 2018

      @aldo barbato, leggo questo commento e mi cade addosso uno scoramento senza fine:
      ma come, oggi 1 agosto dopo 2 gg che sappiamo che è stato un atto di due teppisti che già avevano colpito altri soggetti, tra l’altro senza una logica, visto che tra le vittime c’è un “anziano” e un gruppo di tre donne tutti BIANCHI ma sempre in zona, solo che fino a che non è stata colpita una NERA nessuno s’è mosso a fermare questi imbecilli, che sentendosi liberi hanno continuato con questo loro divertimento crudele e imbecille.
      Leggere, oggi ancora di RAZZISMO quando stiamo vivendo una PROPAGANDA MALATA DELLA SINISTRA che stupidamente ci sta mettendo a grave rischio con questa campagna RAZZISTA AL CONTRARIO, è sconvolgente.
      Da sempre noi Italiani, abbiamo avuto rapporti con TUTTE LE RAZZE, e MAI s’è neanche immaginato di fare scelte in base al colore della pelle, ci volevano queste menti disturbate, che partendo dalla questione miliardaria dei traffici di esseri umani, come da sempre (secoli) coinvolge i NERI. Non sò se questo mio intervento servirà a farti riflettere, ma pensaci.NOI NON SIAMO RAZZISTI MA IL POPOLO SI COMINCIA A RIBELLARE…NON PERCHE’ NERI POTEVANO ANCHE ESSERE BIANCHI O ALTRO…E’ IL CAOS CHE E’ STATO CREATO: CIAO GARZIA.

      • Leo 1 agosto 2018

        Faccio notare che nella specie umana NON ESISTONO RAZZE, è la scienza a dirlo, non la sinistra.

    • 3 agosto 2018

      Bravo Aldo sono di accordo con lei, ci sono molte persone in questo sito che sono razzisti!! Non rapresenta una unità è bella destra..la destra Italiana spera invano per 1922 ma non è realtà!! Non si può andare indietro con il tempo, bisogna creare una realtà moderna. Un partito politico Conservativo.

  • 31 luglio 2018

    Mi dispiace molto per Daisy si spera che non sia grave. Quel individuo e solamente un coward e avrebbe bisogno di una buona lezione!

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica