Berlusconi ricoverato al San Raffaele. Controlli di routine dopo l’intervento al cuore?

lunedì 30 luglio 14:44 - di Elsa Corsini

Ricovero lampo per Silvio Berlusconi al San Raffaele di Milano per  una serie di esami sulle sue condizioni di salute. Si tratterebbe di controlli di routine per monitorare il suo stato di salute, dopo l’intervento a cuore aperto a cui è stato sottoposto sempre nel giugno 2016 per la sostituzione della valvola aortica nell’Irccs di via Olgettina. La permanenza in ospedale non sarà troppo lunga, si parla di un paio di giorni che non inferferiranno sull’agenda politica del leader di Forza Italia. Non manca un alone di mistero sul ricovero. Normali controlli o un’emergenza dovuta allo stress per il suo ritorno sulla scena? Giovedì scorso, dopo aver lanciato alla Camera l’ “Altra Italia” nel corso di una affollata assemblea con parlamentari, eurodeputati e amministratori locali azzurri, Berlusconi è rientrato a Milano facendo perdere le sue tracce. Poi ha rilasciato una intervista dura contro il governo ed è nuovamente scomparso. In un primo tempo si sono rincorse voci su una secona fuga d’amore a Formentera con la sua compagna Francesca Pascale e invece l’ex premier venerdì sera è entrato all’ospedale milanese per controlli «di routine», assicurano dal suo entourage. I controlli non sono terminati nella giornata e il Cavaliere è tornato a ricoverarsi domenica. « È un normale ciclo di analisi e controlli che l’ex premier fa ciclicamente all’ospedale San Raffaele”, hanno scritto le agenzie di stampa. Potrebbe essere dimesso nelle prossime ore tornare ad Arcore oggi stesso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica