Autostrade: da questo week end il nuovo Tutor, “implacabile”. Ecco dove sarà

mercoledì 25 luglio 16:19 - di Carmine Crocco

Si preparano tempi duri per gli automobilisti che amano correre oltre i limiti consentiti dal Codice stradale. Da venerdì sarà infatti attivo il nuovo sistema Tutor per il controllo elettronico della velocità. E  si annuncia assai più efficiente e quindi più “implacabile” del precedente. Ne parlerà in dettaglio  domani il capo della Polizia, Franco Gabrielli, nel corso della conferenza stampa di presentazione del piano della sicurezza in vista dell’esodo estivo.

La competenza dell’attivazione è della Polizia stradale.  I Tutor verranno installati su una ventina di tratte autostradali tra le più trafficate. Le tratte interessate comprendono la A1 Milano-Napoli compresa la variante di valico, la A10 Genova-Ventimiglia, la A14 Adriatica Bologna-Taranto, la A16 Napoli-Canosa, la A24 Roma-Teramo e la A25 Torano-Pescara. In pratica i punti di rilevazione restano gli stessi, cambia solo il sistema operativo con il quale funzionano.

Il nuovo sistema (SICVe-PM, Sistema informativo per il controllo della velocità con tecnologia PlateMatching) consentirà una scansione più precisa delle targhe dei veicoli, che a volte portavano a confondere alcuni numeri e lettere se erano un po’ rovinati o le targhe sporche. Tanto che il vecchio sistema portava al 4% di rilevamenti cestinati proprio per l’incertezza nella lettura delle targhe. Anche i dati saranno trasmessi più rapidamente.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica