Video di Berlusconi: gli italiani migliori in campo contro il governo populista

sabato 2 giugno 11:07 - di Redazione

“La festa della Repubblica quest’anno cade in un momento particolarmente difficile, al termine della crisi politica e istituzionale più complessa dal dopoguerra che vede alla luce una formula di governo inedita e anche contraddittoria, una formula di governo non scelta dagli italiani con il voto”. Lo afferma Silvio Berlusconi in un videomessaggio pubblicato su Facebook in occasione della festa della Repubblica.  “Noi non possiamo che votare no alla fiducia a questo governo. L’Italia ha bisogno di ben altro come nel’94 ci dobbiamo mobilitare per dare voce ad un’Italia che non può identificarsi nel governo giallo verde né nella sinistra. In questi 25 anni abbiamo rappresentato la parte migliore dell’Italia, quella che chiede il cambiamento nella responsabilità e nella concretezza”. “Oggi l’alternativa che abbiamo davanti è: o noi o loro. Per questo gli italiani per bene e di buona volontà devono scendere in campo“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Laura Prosperini 3 giugno 2018

    ormai on.le (insomma…) Berlusconi da uno “di mondo” qual’è, molto scaltro ed esperto, dovrebbe aver capito che il vento è cambiato ed anche molto i moderati ora sono molto meno moderati perchè sofferenti (economicamente ed a livello di sicurezza, leggi immigrati) per cui, lasci perdere, prepari il futuro (se ne ha) di FI dopo di lei.

  • Giancarlo 2 giugno 2018

    Ma smettila, fattene una ragione, goditi i nipoti, tu e il tuo partito siete 2 morti che camminano, alla proxx tornata di elezione sarai con una mono cifra

  • Adelio 2 giugno 2018

    La legge elettorale fatta con l’amico “renzino” è stato un boomerang, ora zitto e a casa.

  • lucio 2 giugno 2018

    Caro silvio, il tempo non ti è favorevole,datti na calmata e custodisci i tuoi nipotini come fanno tutti i nonni del mondo che il tempo passa. Gli italiani non sono stupidi,se continui con ste manfrine di scendere in piazza non ti rimane che unirti al PD, per fare assieme un partitello di opposizione del 10%

  • marco 2 giugno 2018

    povero berlusca,bisogna essere intelligenti e capire quando si è giunti al capolinea,altrimenti si rischia di fare il ruggito del bollito.

  • Franco 2 giugno 2018

    Mobilitare, senza averne i numeri, e’ una parola troppo forte presa dal vocabolario comunista che non
    ha mai fatto parte del lessico di BerlusconiforzaItalia . Votare no alla fiducia lo puo’ dire visto che
    la strada gli e’ stata sbarrata . . . da moooltooo in altooo ma non a tutto il centrodestra .
    Meglio quindi sarebbe astenersi non remare contro ad un alleato e questo dovrebbe bastare .
    Le vendette personali non pagheranno e con i tempi che corrono elettori di “centro” del centrodestra
    potrebbero scivolare da una o l’altra parte (Lega o Fdi) . A me andrebbe bene ugualmente .
    Berlusconi sicuramente ha valutato anche questa per lui rischiosa ipotesi oppure da vecchia volpe bleffa . Meglio astenersi .

  • In evidenza

    contatore di accessi