Ubriaco e minaccioso, sferra calci e pugni ai carabinieri: tunisino in manette

martedì 12 Giugno 13:06 - di

Quella che arriva da Ferrara è la cronaca di una serata alticcia che poteva degenerare e concludersi anche molto peggio di com’è andata, e che solo grazie alla calma e al sangue freddo dei carabinieri chiamati a intervenire per ristabilire l’ordine minato da un immigrato residente in città, trovato su di giri e diventato via via sempre più minaccioso, non è degenerata in qualcosa di più grave che non sia l’ovvio epilogo: tunisino in manette...

Ferrara, calci e pugni ai carabinieri: tunisino in manette

Nel corso della serata di ieri a Ferrara, infatti, ai militari del nucleo operativo e radiomobile del locale comando dei carabinieri, è stato richiesto di intervenire dopo che un  un 51enne tunisino residente in città ha cominciato a dare in escandescenze, minacciando gli avventori di un bar, e intimorendo i passanti in zona. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno come prima cosa neutralizzato e tentato di arrestare l’uomo che, però,  dopo aver discusso animatamente con un avventore all’interno di un bar di Piazza Castellina, in evidente stato di ebbrezza alcolica ha spintonato i militari che lo avevano avvicinato, cercando di colpirli con calci e pugni ed inveendo nei loro confronti al fine di sottrarsi al controllo. Per questo, una volta disinnescata la minaccia e domata la furia del tunisino, l’uomo è stato bloccato e arrestato con le accuse di resistenza e di oltraggio a pubblico ufficiale. Fermato, lo straniero residente a Ferrara è stato trattenuto presso una camera di sicurezza in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *