Tristi primati: Italia terza nella Ue per uso di cannabis, quarta per la cocaina

giovedì 7 Giugno 15:07 - di

Normalmente nelle classifiche della Ue l’Italia fa sempre il fanalino di coda, in quanto a consumo di sostanze stupefacenti, però, svettiamo sul podio come terzo Paese dell’Unione per uso di cannabis e schiviamo il bronzo, strappando ai nostri competitor il quarto posto per uso di cocaina. Questo l’ultimo, assai poco ragguardevole, record stilato dal rapporto dell’Agenzia europea delle droghe.

Droga, l’Italia terza in Ue per uso di cannabis, quarta per la cocaina

Entrando nel dettaglio del report, e riferendo quanto registrato dall’Ansa a riguardo, non solo sul Belpaese, si evince che «in generale, nell’ultimo anno il consumo di cocaina è rimasto stabile nel complesso, ma con segni di aumento, quello di cannabis è rimasto agli stessi livelli pur con grandi differenze nazionali, mentre per l’ecstasy si è vista una stabilizzazione o un leggero aumento. E sono aumentati i decessi per overdose, soprattutto nel Regno Unito». In tutto ciò, tra raffronti percentuali e verità socio-matematiche, l’analisi evidenzia un dato incontrovertibile: la cannabis resta la sostanza illecita più largamente consumata in Europa.

Droga, un consumo stabile: la Francia compete col Belpaese

E allora, stando al lavoro realizzato dall’Agenzia europea delle droghe, solo nell’ultimo mese sono stati circa 24 milioni gli adulti, e il 20,7% di giovani (dai 15 ai 34 anni) le persone che in Italia hanno fatto uso di droghe, una percentuale che aumenta solo in Francia (21,5%). Ma, spiega il report e riferisce l’Ansa, «se si considera il tasso di consumo nell’arco della vita, l’Italia è terza con il 33,1%, dopo Francia (41,4%) e Danimarca (38,4%). Certo, a guardare “la classifica” nella sua interezza ed eterogeneità, Francia, Danimarca, Irlanda, Regno Unito e Spagna, scopriamo di essere in buona compagnia, ma non sempre vale il detto “mal comune, mezzo gaudio”. Meno che mai in questo caso…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *