Rai verso un terremoto: arriva Mentana? In lizza anche i nomi di Freccero e De Bortoli

lunedì 4 Giugno 10:59 - di

Anche in Rai soffia un vento di cambiamento. E tra sussurri e grida avanzano ipotesi e rimbalzano nomi. Nulla di ufficiale, ovviamente. Si tratta dei consueti rumors che accompagnano la nascita di nuovi esecutivi. Il Giornale ha lanciato la bomba: alla direzione generale andrà Enrico Mentana? Il giornalista ha smentito tutto e in modo alquanto deciso scrivendo sulla sua pagina Fb: “Ormai tocca scriverlo a cadenze sempre più ravvicinate: con tutto il rispetto, non ho nessun interesse a ruoli in Rai finché a decidere sarà la politica. Valeva per i tempi dei governi passati, vale per il tempo del governo attuale. Chiaro?”. In Rai del resto Enrico Mentana ha mosso i primi passi della sua brillante carriera, entrando nell’emittente pubblica in quota Psi. Circola anche il nome di Vincenzo Spadafora, braccio destro di Luigi Di Maio, che vorrebbe appunto piazzare il suo consigliere sulla poltrona di dg della Rai.

Altri nomi di aspiranti alla presidenza, al posto di Monica Maggioni, vengono snocciolati dal sito Affaritaliani.it: “Alla presidenza Rai, posto di grande visibilità e di tutto rispetto, aspira fortissimamente Carlo Freccero, ma circola anche il nome di Ferruccio De Bortoli che guarda caso, fanno notare i maligni, durante le convulse contorsioni grillin-leghiste di questa interminabile crisi non si è sbilanciato in nessuno dei suoi classici, severi editoriali“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimilianodi SaintJust 4 Giugno 2018

    Vendete 2 canali, col ricavato fate un fondo per mantenere quello che rimane e togliete il canone!

  • Laura Prosperini 4 Giugno 2018

    Mentana???
    ma allora non cambia proprio nulla!
    Ma come è possibile, Mentana rappresenta proprio il pensiero unico dominante, da molti anni, altro che alternative.C’è bisogno di una RAI (che è fortunatamente pubblica e che deve bilanciare tutti, e dico tutti gli altri editori privati schierati per il globalismo) Patriottica, Nazionalista e Sovranista, datevi da fare