Nell’antico Borgo di Calcata è di scena la creatività Made in Italy

sabato 16 Giugno 19:34 - di

Nello storico Palazzo Baronale degli Anguillara, nel Borgo antico di Calcata sabato 16 giugno dalle 11.00 alle 20.00 e domenica 17 giugno dalle 10.00 alle 19.00, si terrà la mostra patrocinata dal Comune di Calcata e dal Parco Valle del Treja . L’evento è ideato e coordinato da Olimpia Ponno, consulente aziendale e formatrice con 26 anni di esperienza nazionale e internazionale alle spalle, un lungo background nel settore dell’ospitalità e degli eventi, ma soprattutto con la passione per tutto quello che rappresenta arte, diversità, creatività, stile, design, artigianato, l’originalità in tutte le sue forme “perché il bello è e diventa sostenibile”.

A Calcata due giorni all’insegna dell’artigianato e del design

A questa edizione partecipano: Tiziana Appetito, fotografa, artista, curatrice di mostre – figlia del famosissimo fotoreporter Enrico Appetito autore di due milioni di scatti del Cinema dagli anni ’50 al 2003 – che porterà abiti realizzati a mano rappresentanti i più grandi successi cinematografici di Alberto Sordi; Cristina Chiari, formatasi all’Accademia di Belle Arti di Roma, decoratrice, arredatrice e oggi esperta di bijout realizzati con tecnica della cera persa; Maria Di Benedetto Insegnante nazionale e internazionale di tombolo, collezionista e artista di merletti a tombolo, con la sua vasta raccolta di oggetti legati all’arte del merletto a fuselli, provenienti da tutto il mondo; Irene Garau che con la mamma Anna Maria Gariazzo realizza con AMG prestigiosi articoli per l’arredamento di interni come tessuti, tendaggi, tappezzerie, biancheria per la casa e 4 originali profumazioni per l’ambiente e la persona dedicate all’Oriente AMG, DOHA, ISFAHAN, LIWA; Emma Martone, che con le sue Trame realizza abbigliamento e accessori con filati pregiati; Giorgio Maria Napoleone, liutaio, musicista, e Stefano Scrigna, designer ebanista, che con le loro preziose mani e la passione per il legno e la musica realizzano strumenti musicali, alcuni dei quali sono stati suonati in concerto al Conservatorio di Santa Cecilia; Daniela e Jacopo Izzi, fratelli orafi, che trasformano le emozioni in gioielli; Paola Marzoli, architetto, artista poliedrica, creatrice e sperimentatrice di gioielli, ciondoli, girocolli, fermagli, spilloni, cinture, fermacapelli, bottoni per sartoria, borse, acconciature, finiture per abiti da sposa, lampade, specchi, vetrate, oggetti d’arredo e decorativi, pannelli materici in vetro e specchio; Viola Tlustochowicz ed Elena Zelante, cognate nella vita, ideatrici del progetto FiliAmati, che accostano tra loro tessuti e pelli ricercati e trovati ovunque, realizzando borse e capi di abbigliamento, all’insegna della raffinatezza e della sperimentazione.

Un evento ideato e coordinato da Olimpia Ponno

“L’artigianato in Italia – spiega Olimpia Ponno – è considerato a un livello inferiore rispetto all’industria di prodotti e servizi e al design industriale ai cui vengono date molte più chance, eppure ce lo ammirano in tutto il mondo, vengono in Italia a ricercarlo o lo richiedono dall’estero. Molti artigiani e artisti stanno scomparendo, perché non hanno la forza economica e la mentalità per promuoversi e rinnovarsi, o cercano di farsi conoscere nei vari mercatini regionali e nazionali, ma poi non riescono a fare il salto. Il format BE CREATIVE BE GENIUS BE MADEINITALY è esclusivamente rivolto a chi realizza manufatti in Italia e non a hobbisti, nasce come progetto itinerante che, partendo dall’Italia, da luoghi di cultura tradizionali e non convenzionali muove verso destinazioni straniere. Il mio obiettivo nel medio-lungo termine è far uscire l’artigianato e il design italiano dalla zona di comfort, per portarlo nelle convention aziendali e nei congressi o addirittura nelle aziende, sia con l’appoggio delle istituzioni e degli enti locali, come nel caso di Calcata, sia con il supporto e la sponsorizzazione di imprenditori e manager d’azienda, perché Cultura, Arte, Moda, Costume, Design rappresentano la nostra storia tra tradizione e innovazione, perché impattano sul turismo, sull’immagine della destinazione e della location ospitante, sul territorio, possono avere un forte ritorno sull’investimento e contare su sgravi fiscali”.

L’evento di Calcata è a ingresso gratuito, rivolto a esperti dei settori in esposizione, a curiosi, professionisti, famiglie, motociclisti, turisti italiani e stranieri. È prevista anche la presenza di una delegazione di membri di BNI (Business Network International), MPI (Meeting Professionals International) e InterNations.“

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *