Lettera di un’immigrata: “Io, arrivata su un barcone, dico che ha ragione Salvini”

venerdì 15 Giugno 12:09 - di

Una donna albanese, arrivata in Italia su un barcone, commenta in una lettera a Tempi la vicenda della nave Aquarius e si lascia andare a considerazioni davvero sorprendenti. Racconta che dopo avere appreso la notizia ha dato ragione al ministro degli Interni Salvini, pur essendo una straniera, una arrivata con un barcone in un porto italiano. “Perché in Italia, se sei straniero, puoi pensarla solo in un certo modo; devi pensarla “solo” in un certo modo, altrimenti “sei diventato razzista, proprio tu”. Eppure io continuo a dire, a volte con profonda convinzione, a volte con molte perplessità, che in questo momento l’Italia non ha alternative”. La donna scrive quindi che “È sotto gli occhi di tutti cosa è diventato questo flusso migratorio: un business sulla pelle di disperati che, a lungo andare, ha innescato una guerra tra poveri che non giova a nessuno”. 

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi