La priorità del socialista Sanchez: riesumare le spoglie di Franco…

giovedì 28 Giugno 17:41 - di

Il primo ministro spagnolo socialista Pedro Sanchez vuole esumare i resti del caudillo Francisco Franco entro luglio, rimuovendoli dal mausoleo della Valle dei Caduti, per poi seppellirli in un luogo che al momento non è stato reso noto. Lo scrive il quotidiano El Mundo, citando fonti del nuovo governo socialista. La tomba di Franco si trova in un imponente mausoleo con una basilica cattolica, scavato nella roccia e sormontato da una immensa croce alta 150 metri. Situato ad una sessantina di chilometri da Madrid, il monumento fu fatto costruire dallo stesso Franco fra il 1940 e il 1958, come tributo ai Caduti di ogni parte politica. Vi sono state sepolte le spoglie di migliaia di Caduti di entrambe le parti della guerra civile spagnola. Ma per quanto fosse stato presentato come un monumento a tutti i morti, di fatto il mausoleo, secondo i socialisti, è prima di tutto una meta di pellegrinaggio di nostalgici dell’estrema destra. Nel 2017 il parlamento spagnolo aveva approvato una mozione presentata dai socialisti per il trasferimento in altro luogo della salma di Franco. Ma il governo conservatore allora in carica di Mariano Rajoy non aveva dato seguito alla mozione, che non era vincolante. Sanchez aveva già detto nei giorni scorsi di voler procedere in tempi brevi all’esumazione, anche se non aveva parlato di date. “Credo che una democrazia matura come la nostra, europea, non possa mantenere dei simboli che dividono gli spagnoli”, aveva dichiarato, spiegando di voler “trasformare la Valle dei Caduti in un luogo di riconciliazione”, cosa che peraltro già è da sempre, secondo la volontà del generalissimo..

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sergio 28 Giugno 2018

    dai senza-Dio c’è da aspettarsi questo e altro.