Espulso dall’Italia estremista marocchino. Il Viminale: «È pericoloso»

venerdì 22 Giugno 16:32 - di

È stato espulso, con accompagnamento alla frontiera, un cittadino marocchino, considerato contiguo agli ambienti dell’estremismo islamico. L’uomo, 24 anni, era ritenuto pericoloso e tendente a derive radicali. Durante la permanenza al centro per i rimpatri di Brindisi aveva anche iniziato un’intensa attività di propaganda e proselitismo. Lo fa sapere il Viminale. Già destinatario di diversi decreti d’espulsione – spiega il Viminale – è stato rimpatriato con volo diretto a Casablanca. Con quella di oggi sono 293 le espulsioni eseguite dal gennaio 2015 ad oggi nei confronti di soggetti contigui ad ambienti dell’estremismo islamico, di cui 56 nel 2018.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • doriana santinato 22 Giugno 2018

    si cominci con un bel ripulisti..ma che sia davvero tale!