Erano tornati in patria, ma li manteneva l’Inps: scoperti 30 finti disoccupati stranieri

venerdì 22 Giugno 18:26 - di

Com’era la storia che i migranti pagheranno le nostre pensioni? In tanti, purtroppo, fanno l’esatto contrario. Vengono nel nostro Paese, prendono i soldi dall’Inps e scappano. Mantenuti a spese nostre anche quando hanno fatto ritorno nel loro Paese. Ecco quanto è stato scoperto in Friulia. Percepivano il sussidio di disoccupazione, la Naspi erogata dall’Inps, anche se erano rientrati nel proprio Paese d’origine. Sono 30, di 12 nazionalità diverse, i cittadini stranieri denunciati dalla Polizia di Stato di Udine alla Procura per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. In totale sarebbero state indebitamente percepite indennità di disoccupazione per circa 200 mila euro.

Una truffa all’Inps da 200mila euro

L’indagine è stata condotta dalla Squadra Mobile e dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Udine dopo una serie di accertamenti congiunti con l’Ufficio Inps di Udine sulla posizione dei 30 stranieri residenti nella provincia di Udine. Analizzando le istanze di rinnovo dei titoli di soggiorno, gli investigatori si sono accorti che i 30 denunciati avevano usufruito delle prestazioni da parte dell’ente previdenziale pur avendo fatto ritorno, in alcuni periodi di erogazione dello stesso, nel paese d’origine. Tra le prescrizioni del regolamento Inps per le erogazioni c’è il requisito della territorialità. Non è dato sapere se controlli simili siano stati effettuati anche in altre località italiane. Di sicuro quello che è venuto fuori a Udine è solo la punta dell’iceberg di un fenomeno allarmante. Di pochi giorni fa una truffa simile. In quel caso, effettuata da minorenni albanesi che si fingevano orfani . Qualcuno avverta gli economisti della sinistra radical chic e i buonisti della prima ora, quando insistono nel sostenere che i migranti pagheranno le nostre pensioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • GIULIANO BENDINELLI 30 Giugno 2020

    Perché non contiamo i ciechi italiani che hanno la patente. e UN MIRACOLO!
    Quanti invalidi con pensione di accompagnamento, che tranquillamente lavorano
    Vogliamo ricordare come riducevano persone anche giovani per poche centinaia
    di euro gli spezzavano le ossa per truffare le assicurazioni
    .Dobbiamo imparare dagli immigrati a conoscere la legge. PERCHE’ il ns sistema
    normativo sia costituzionale. penale e civile non ammette l’ignoranza.
    Purtroppo i ns onorevoli non sono a conoscenza delle leggi in vigore.
    Vorrei ricordare l’assoluta conoscenza del DIRITTO SOCIETARIO di un ministro
    deglu interni. MATTEO SALVINI

  • Sebastiano 7 Luglio 2018

    Mi suona tanto di falsa notizia… forse non sapete che la NASPI ha sostituito la disoccupazione… forse non sapete che la NASPI è stata creata dalla sinistra per DIMEZZARE l’assegno della disoccupazione… forse non sapete che la NASPI spetta solo a chi perde il lavoro in maggioranza agli stagionali e che per poterla prendere devono aver lavorato… forse non sapete che la NASPI permette di sopravvivere solo qualche mese d che se non trovi un’altro lavoro, muori di fame.
    Credo che questi commenti siano scritti dietro una notizia falsa e per ignoranza.

    • Laura 7 Luglio 2018

      Per i tuoi dubbi, ti invito a consultare il sito istituzionale della Polizia di Stato, dove è pubblicata.

      • Enrico 10 Luglio 2018

        Non è assolutamente falsa, vivo a Pordenone e conosco 4 persone di un’azienda privata che hanno fatto questo giochino: un cileno, 2 albanesi ed 1 senegalese, “consigliati” dai sindacati (quelli che chiedono misure per il lavoro); procedura: certificato medico,, poi un altro, poi silezio senza rientrare al lavoro, non rispondere chiamate, dopo 20 giorni arriva prima lettera assenza ingiustificato motivo, lettera strappata e ancora silenzio. Il tempo passa, continuano a prendere regolare busta paga, dopo altre settimane arriva la seconda lettera che fa la fine della prima, dopo altro tempo l’azienda li licenzia (ed è quello che volevano); si presentano all’Inps ed avendo più di 50 anni gli spettano 2 anni di disoccupazione e non pochi mesi, non erano stagionali ma lavoravano da più di 10 anni in azienda. Ora stanno aspettando che l’azienda gli versi il TFR ed intanto hanno trovato il modo di farsi accreditare la disoccupazione in una banca del loro paese, perche stanno per tornarsene a casa loro. Mi viene da vomitare a sentire Boeri che elogia gli extracomunitari che ci pagano le pensioni.

    • maurizio 26 Luglio 2018

      calci in culo a destra e a manca basta pietismo

  • Tiziano 5 Luglio 2018

    C era una volta un muro.c’era sempre stato un papa italiano.c era Berlusconi che era amico di gheddafi .come si stava bene. !!!!!!!!!!!!

  • gg 4 Luglio 2018

    Puntarsi anche contro chi vuole essere mantenuto col reddito di cittadinanza.Cioè,tutto il sud dell’Italia.Fortunatamente non ci sarà mai questo reddito di cittadinanza,salvo la pietà che potrebbe farsi l’Europa allocando i fondi.ah ah ah

    • Gianvito 6 Luglio 2018

      Non dire cazzate, caro gg. Se ti sei fatto quest’idea del Sud ti invito a venir giù e dare una controllata di persona…

    • Giusy 6 Luglio 2018

      avete rotto le scatole , polentoni di m…con la storia del Sud. Vieni …anzi no non venire che quelli come te è giusto lasciarli nel letamaio dove stanno…

      • maurizio 26 Luglio 2018

        alzare un muro alto 20km al confine emilia romagna marche toscana mettere frontiera dall’adriatico al tirreno con guardie si passa solo col passaporto e visto.lì finisce l’italia.il resto è africa.noi polentoni ne abbiamo piene le palle di mantenervi.stop

    • Sebastiano 7 Luglio 2018

      Preferisvo che i soldi siano dati a TUTTI i cittadini italiani e non che continuino ad essere rubati dalld caste.

      • Pio Giuseppe Barbaresi 8 Luglio 2018

        Complimenti… ma di cosa va blaterando???…

    • GIANNI SORRENTINO 7 Luglio 2018

      ti invito a studiarti la vera storia DEL SUD VEDRAI CHE TI SENTIRAI DAVVERO IGNORANTE IN MATERIA QUANDO IL GARIBALDI ( BANDITO) FU ASSOLDATO DAI PIEMONTESI, FRANCESI ED INGLESI PER DEPREDARE IL REGNO DELLE DUE SICILIE PERCHÉ ERA LA NAZIONE PIU’ IMPORTANTE D’EUROPA E FACEVA TIMORE. VATTI A STUDIARE LA VERA STORIA DELLE 2 SICILIE E VEDRAI CHE TI RICREDERAI.

  • gg 4 Luglio 2018

    E’ una normativa di Renzi.Quindi,sia,il sussidio di disoccupazione(Naspi)che gli ulteriori controlli,grazie alla collaborazione tra i Centri per l’Impiego e l’INPS.Solo che beccare gli africani è molto facile.Tornare in Italia da un Paese africano per rispondere all’invito del Centro per l’Impiego,non è facile.Invece,moltissimi sono gli italiani che hanno preso il sussidio di disoccupazione o che lo prendono ancora,andando via altrove in Europa dopo le perdità del lavoro.Il Centro per l’Impiego ti da l’appuntamento tramite la posta elettronica.Quanto ci mette un italiano per esserci all’appuntamento tornando magari da Inghilterra?2 ore massimo di aereo e buonanotte TRUFFA.Comunque ,all’ultimo, i soldi sono loro per i contributi versati.Magari trovassero il lavoro restando in Italia.

  • nino 4 Luglio 2018

    Io italiano 65 anni, disoccupato,lavoro nemmeno se sono io a pagare, con 40 anni di tasse pagate a questi governi di ladri, con due bambini piccoli, ho fatto tutte le domande di sussidio possibili e immaginabili, risposta dall’inps non hai diritto a nulla.

  • ClaB! 26 Giugno 2018

    Anche le badanti si fanno licenziare per tornare a casa loro e farsi mantenere dallo stato italiano! Oppure si fanno licenziare e continuano a lavorare in nero! Uno schifo!

    • Cinzia 2 Luglio 2018

      Senza contare i ricordini che si portano via….ad una signora, amica di conoscenti, la badante aveva sottratto gli ori della nonna e li aveva occultati in una torta confezionata da lei per essere poi spedita in Russia….per fortuna la golosità del nipote ha fatto scoprire il furto!!! Robe da pazzi!!! Rubano a man bassa, corcuiscono, fanno la cresta alla spesa, sottraggono oggetti in casa….non si limitano solo a fregare il nostro erario…e queste sarebbero le sante che badano ai nostri vecchietti? Ma che vadano all’inferno …TUTTE

      • Elena Ivanova 4 Luglio 2018

        Tutte lo dici alla tua famiglia! E pulisciti la bocca prima di parlare di gente che non conosci! Vaya con dios!!!

      • Andreea 4 Luglio 2018

        Guarda che non sono tutte uguali…ti sbagli di grosso

      • Pinuccia ponte 7 Luglio 2018

        Mia cugina aveva una badante rumena fantastica . Quando mia cugina è deceduta sono rimasta molto amica con lei è quando vado in vacanza le do le mie chiavi di casa.lunica cosa che mi manca quando torno è la polvere .

  • Luciano 23 Giugno 2018

    Basterebbe chiedere prima di accreditare gli emolumenti la visione dei passaporti per coloro che sono stracomunitari. …mentre per quelli comunitari l’obbligo della polizia di frontiera negli aeroporti per esempio dell’invio all’!INPS degli elenchi dei passeggeri stranieri con permesso di soggiorno Italiano.

    • Maurizio 2 Luglio 2018

      … Salve.. Un’altra soluzione sarebbe far firmare ogni mese (entro 5 giorni dal l’accredito in banca/posta) l’effettiva presenza in luogo per ritirare la somma a discapito dell’effettiva erogazione del benifico relativo al quel mese in caso di mancata oresentazione

      • Costantino Ciudino 3 Luglio 2018

        oppure tagliare TUTTE queste agevolazioni/ruberie che abbiamo sul groppone

    • Dino 5 Luglio 2018

      I ladri sono ladri, di qualsiasi nazionalità siano, compresi quelli i doppiopetto. Si stava oarlando d’altro.

      • Silvano 7 Luglio 2018

        La disoccupazione per un disgraziato che ha perso il lavoro non è una ruberia, è un’elemosina, magari tu lavori sotto lo Stato e rubi davvero lo stipendio…..
        Sciacquatevi la bocca prima di sparare sentenze

  • Riad 23 Giugno 2018

    … e agli Italiani veri e ripeto veri, rifiutano l’adeguamento della pensione. Con una malattia autoimmune senza cura, un linfoma polmonare, diabete e ipertensione mi hanno risposto che non avevo diritto alla pensione. Ma a 30 negri di m**** e ladri … sì, a loro tutto è concesso. Ricordo all’Inps che i soldi che ha buttato nel cesso per quelle m**** nere, li paghiamo noi ITALIANI. Sarebbe cosa giusta che coloro che hanno autorizzato i pagamenti, risarcissero agli ITALIANI i loro soldi … 200.000 euro. Tanti anni fa si cantava “FACCETTA NERA” speriamo di tornare a cantarla molto presto.

    • Ale 7 Luglio 2018

      Con tutta la solidarietà per la tua situazione, che deve essere tutelata, esattamente, che sono neri da dove lo hai desunto, da una foto messa a cavolo solo per avere il consenso degli avvelenati? L’articolo non chiarisce neanche se si tratti di cittadini comunitari o extracomunitari

  • lucio 23 Giugno 2018

    Queste facce belle paffutelle scappano dalle guerre? Nelle foto storiche scattate durante la 1° e la 2° guerra mondiale si vedono italiani con visi ben più scarni

    • Ezio 25 Giugno 2018

      Ciao Riad, non commento il disappunto per le ragioni che facilmente capirai tra le righe di questa mail. Quello che volevo dirti è di stare attento nel rendere pubbliche certe opinioni personali perché a me è capitato che per difendere il pestaggio di una ragazza da certi energumeni, mi sono beccato una querela per diffamazione e oggi pubblicare in rete certi apprezzamenti di stampo razzista è un reato e, non più tardi di qualche giorno fa, è apparsa la notizia sui giornali che uno è stato condannato dal giudice per aver pubblicato su Facebook opinioni simili alle tue. Quindi il consiglio che ti do è: stai attento che il nemico è in agguato

  • Andreina Baessato 23 Giugno 2018

    E.pensare.che sto aspettando da un anno la mia pratica di pensione , che schifo

  • doriana santinato 23 Giugno 2018

    Italia paese del bengodi e dei balocchi!!!

  • Giuseppe Forconi 23 Giugno 2018

    Sicuro c’e’ la mano di Renzi, Gentiloni e della Boldrini con l’aiuto della Bonino. Ma quando finira’ sto gran macello creato dai cari e tanto amati comunisti ??

  • Pino1° 23 Giugno 2018

    Quindi, non potendo recuperare nemmeno un centesimo, a causa dell’inettitudine ed inefficienza della burocrazia stolida ed autoreferenziale che si fa? esiste una normativa di protezione da queste truffe oppure si ficcano un pochino in galera, poi ai lavori sociali con successiva espulsione immediata e diffida dal rientrare, loro e tutta la tribù da cui li hanno sciolti per venire a fottere i soldi dei pensionati italiani? Oppure i soldi che ci hanno truffato, essendo tutti risorse della BORDINI ce li facciamo dare
    da lei che continua a dire ca**ate urlando che li dobbiamo accettare per forza, che fa garantisce lei con la sua pensione e proprietà ?

  • Serafino 23 Giugno 2018

    Ah ah ah! L’hanno scoperto in Friulia?

    • Paola 8 Luglio 2018

      Già,il paese dei Tonni