A Conte uno stipendio “principesco” ma la Merkel guadagna di più. Ecco quanto…

lunedì 4 Giugno 17:44 - di

Non si può lamentare, Giuseppe Conte, nuovo Presidente del Consiglio di quello che ormai è stato definito – specialmente da parte dei pentastellati – come il Governo del cambiamento, per il suo stipendiuccio da premier, anche perché non è certo su quello che i suoi sostenitori grillini opereranno i “tagli” nell’ambito della lotta alla casta che ne ha caratterizzato la loro azione politica. Inizialmente scelto per il ruolo di Ministro della Pubblica Amministrazione in un eventuale Governo a 5 Stelle, Giuseppe Conte è stato poi individuato come l’uomo giusto per presiedere alla Presidenza del Consiglio e fare da mediatore tra la parte 5 Stelle e quella leghista del nuovo Governo, costringendolo, si fa per dire, a lasciare la sua università e la libera professione. «Sarò l’avvocato degli italiani», ha dichiarato il giurista Giuseppe Conte. Ma quale sarà il suo stipendio?

Alto, ma non altissimo: “soli” 80.000 euro netti all’anno, circa 6.700 euro al mese. Si tratta sicuramente di un ottimo stipendio, “principesco”, da Conte, si direbbe, parafrasando il cognome del premier, ma inferiore sia a quello del capo dello Stato – 239.000 euro l’anno – che a quanto percepito da deputati e senatori.

Lo stipendio di Conte è inferiore anche a quello dei leader degli altri Stati europei e non; ad esempio, alla Cancelliera tedesca Angela Merkel spettano circa 369mila dollari l’anno, mentre allo svizzero Alain Berset è riconosciuto un guadagno di 482mila dollari. In questa speciale classifica troviamo anche il Presidente degli Stati Uniti che però non risulta essere il leader più pagato al mondo: per lui, infatti, è previsto uno stipendio annuo di 400mila dollari. Chi è quindi il leader più pagato? Per trovarlo dobbiamo andare oltreoceano, nella lontana Australia: qui, infatti, il Presidente Malcolm Turnbull guadagna 527.000 dollari, ben 5 volte in più rispetto a quanto andrà a guadagnare Giuseppe Conte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Massimilianodi SaintJust 4 Giugno 2018

    E’ indecente, al capo del gGoverno e al presidente Corte Costituzionale dovremmo elargire 200.000 euro subito dopo il Capo dello Stato, Poi a seguire Ministri presidenti Cassazione e Consiglio di Stato e Corte dei conti con 180.000 euro. Bisogna approvare una legge con tali parametri!

  • 4 Giugno 2018

    Perche’ non sanno quanto guadagnano il Presidente e gli assessori della giunta provinciale di Bolzano

  • ROBERTO SCANNAPIECO 4 Giugno 2018

    mi sembra pochino per un Presidente del Consiglio

  • Laura Prosperini 4 Giugno 2018

    è ora di finirla con lo svilire la politica ed i suoi attori
    se si vuole una politica del discount basterà remunerare poco o niente i politici (quindi non tenendo conto delle loro capacità e distinguo) ma chi ci rimetterebbe se solo i ricchi (lobbies banche e ndrine varie) potessero dedicarsi direttamente alla politica?
    Per cui, ben vengano congrue remunerazioni specialmente per i più capaci.