Consumi, Coldiretti: In Italia il carrello della spesa non è uguale per tutti

domenica 24 Giugno 11:23 - di

Si potrebbe definirlo il federalismo della spesa o del carrello. Indica, infatti, quanto spendono per cibi e bevande gli italiani, divisi su base regionale. I dati, riferiti al 2017, sono dell’Istat e sono stati analizzati da Coldiretti. Dalla loro lettura emerge, ad esempio, che una famiglia valdostana spende il 20 per cento in più ad una abruzzese. Val d’Aosta e Abruzzo rappresentano rispettivamente il massimo e il minimo della banda di oscillazione del federalismo del carrello: 503 euro al mese per gli abitanti della più piccola regione d’Italia a fronte dei 420 sborsati da chi risiede ai piedi del Gran Sasso. Nel Belpaese – sostiene la Coldiretti – la tavola è una componente importante della spesa familiare della quale assorbe in media ben il 18 per cento delle risorse con un valore medio mensile per famiglia di 457 euro al mese.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi