Colpo di pistola uccide paziente: tragedia in uno studio medico a Roma

martedì 5 Giugno 19:35 - di

Una tragedia che ha dell’assurdo. E che però ha fatto una vittima. Il fatto è accaduto a Roma dove un paziente è morto dopo essere stato centrato da un colpo di pistola partito, sembrerebbe in maniera del tutto accidentale, dall’arma regolarmente detenuta da una guardia giurata. La guardia si stava sottoponendo ad una visita medica, mentre -e qui sta l’assurdità della vicenda- l’uomo deceduto si trovava in un’altra stanza. In sostanza la vittima è un paziente che, secondo quanto si è appreso, se ne stava tranquillamente seduto in attesa anch’egli di essere visitato. Il tutto è accaduto in uno studio medico nella periferia della Capitale. La vittima è un 68enne italiano che attendeva il suo turno di visita dal dottore in uno studio di via Palmiro Togliatti 1640. Secondo una prima ricostruzione dei Carabinieri di Montesacro, l’uomo è stato trafitto da un colpo d’arma da fuoco partito, per motivi ancora da accertare, dalla pistola di una guardia giurata che in quel momento si stava sottoponendo alla visita medica. Il proiettile ha oltrepassato il muro della stanza, uccidendo il 68enne che si trovava nella sala d’aspetto dello studio. Non è chiaro come sia stato possibile, ma è chiaro invece che la vittima è stata raggiunta dal proiettile ed è deceduto sul colpo. L’incidente è accaduto poco prima delle 17. Sul posto, anche i carabinieri di via In Selci che, con i colleghi di Montesacro, stanno in questo momento effettuando i rilievi e sentendo i testimoni, a cominciare da medico e guardia giurata.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *