“Scosse” al cervello per combattere l’obesità. La ricerca è italiana

21 Mag 2018 16:49 - di Redazione

Combattere l’obesità a colpi di piccole “scosse” sul cervello per “spegnere” la voglia di cibo sin nei circuiti neurologici. È la nuova strategia, promettente secondo i medici e i ricercatori dell’Irccs Policlinico San Donato, alle porte di Milano, presentata a Barcellona nel corso dell‘Annual Meeting 2018 della Società europea di endocrinologia-Ese. Il paziente viene sottoposto a stimolazione magnetica transuranica profonda (dTms), attraverso una specie di casco leggero. L’esperimento, assicurano gli esperti che prospettano «un’alternativa sicura, non invasiva e priva di effetti collaterali agli attuali trattamenti dell’obesità», ha fornito «risultati incoraggianti anche dopo una sola sessione di trattamento».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA