Salvini al telefono: «Il Mps massacrato da farabutti e delinquenti» (video)

18 Mag 2018 18:39 - di Redazione

«La banca più storica d’Italia non è stata massacrata dal contratto del governo ma da qualche farabutto e da qualche delinquente che ha un nome e un cognome. È sopravvissuta alla peste bubbonica ma non ai delinquenti. Mi auguro che Mps torni a recuperare tutto il suo valore». Il leader della Lega Matteo Salvini, al termine dell’incontro con l’imprenditore di Monza Sergio Bramini, parla a telefono del Monte dei Paschi di Siena.  Il suo intervento dopo le dichiarazioni di Claudio Borghi, l’economista della Lega che ieri ne ha sollecitato il passaggio completo allo Stato. Nel  contratto Lega M5s appena licenziato c’è un capitolo dedicato alla banca senese: «Con riferimento alla banca Monte dei Paschi, lo Stato azionista deve provvedere alla ridefinizione della mission e degli obiettivi dell’istituto di credito in un’ottica di servizio».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA