Salone del libro, consulenza sospetta al portavoce del sindaco Appendino

6 Mag 2018 12:12 - di Redazione

Il sistema delle consulenze per arrotondare le entrate degli staff che ruotano attorno ai politici è duro a morire, anche se l’amministrazione cambia di segno e arrivano nelle istituzioni i paladini dell’onestà, cioè i sindaci pentastellati. Sui media sta rimbalzando in queste ore il caso del capoufficio stampa del Comune di Torino, Luca Pasquaretta, il quale ha ricevuto l’anno scorso un incarico da 5mila euro per quindici giorni di lavoro come “supporto al presidente della fondazione” che organizza il Salone del Libro.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

 

SUGERITI DA TABOOLA