Psicologi, la Corte d’Appello: legittimo radiare i seguaci di Ryke Geerd Hamer

30 Mag 2018 13:24 - di Redazione

La Corte di Appello ha confermato la sentenza del Tribunale di Firenze che, nel settembre 2017, aveva dichiarato legittima la radiazione di un iscritto all’Ordine degli Psicologi della Toscana seguace della teoria di Ryke Geerd Hamer (Nuova Medicina Germanica o legge delle Cinque Leggi Biologiche), il medico tedesco radiato e indagato per le morti sospette nella sua clinica privata. Si tratta di teorie prive di fondamento e per questo non accettate dalla comunità scientifica. «Ci risulta – spiega il presidente dell’Ordine degli psicologi della Toscana Lauro Mengheri – che sia la prima volta che un organo di giustizia è chiamato a pronunciarsi sulla legittimità, da un punto di vista deontologico, dell’impiego di tali teorie da parte di uno psicologo. La gravità di tale comportamento sta nell’utilizzare queste teorie per allontanare i pazienti, nel caso specifico malati oncologici, dalle cure riconosciute dalla comunità scientifica, convincendoli che il trauma all’origine del tumore possa essere sconfitto dalla stessa mente che lo ha prodotto. Il tutto presentandosi come psicologo, con l’ausilio di un improbabile strumento e senza riuscire a menzionare le fonti della propria formazione, quando invece lo psicologo è una professione sanitaria che deve tutelare la salute del paziente, non esporlo a rischi pericolosi».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA