Non ha il biglietto, nigeriana prende a pugni il capotreno e gli incrina una costola

5 Mag 2018 9:40 - di Redazione

L’ennesimo episodio di violenza nei confronti di chi controlla i biglietti. Stavolta è accaduto prima della stazione di Carrara. Il capotreno ha chiesto il biglietto, ma lei, un’immigrata nigeriana, non lo aveva. E la reazione è stata pesantissima: ha approfittato di un momento di distrazione del ferroviere, lo ha picchiato con pugni e spintoni fino a mandarlo in ospedale con una costola incrinata e venti giorni di prognosi. Il treno, come riporta Repubblica, è stato soppresso e la donna è stata arrestata.

Tutto è successo in serata. La nigeriana, dopo l’aggressione, ha cominciato a urlare e ad agitarsi, finché non è stata bloccata dagli agenti del commissariato di Carrara intervenuti dopo la segnalazione della polizia ferroviaria chiamata dal capotreno. La viaggiatrice è stata arrestata con l’accusa di lesioni e interruzione di pubblico servizio. Quando è avvenuta l’aggressione il treno Firenze-Pontremoli stava entrando nella stazione di Carrara Avenza, alle 20.50. Il treno è stato soppresso per il ritardo accumulato a causa dell’aggressione e Trenitalia ha organizzato un servizio sostitutivo di bus navetta per coprire l’ultimo tratto da Carrara a Pontremoli

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Aldo 6 Maggio 2018

    Espulsione immediata!

  • SUGERITI DA TABOOLA